Fatturazione elettronica

Tempo di lettura:

Tempo di lettura:

A quota 200 i membri aderenti a Peppol

Con l’entrata del Ministero dello sviluppo economico della Polonia, gli attuali membri della community di Peppol sono arrivati a quota 200, e questo ad ulteriore dimostrazione della validità e lungimiranza nell’aver creato una infrastruttura tecnologica su cui far transitare i documenti amministrativi delle pubbliche amministrazioni Europee.
 
Da rilevare poi, diversamente da quanto avvenuto per il nostro Paese, che l’adesione a Peppol da parte del Governo Polacco è solo il primo passo del percorso che vedrà l’impiego della suddetta infrastruttura e standard nel realizzare la piattaforma che sarà utilizzata nell’ambito del progetto di fatturazione elettronica verso la PA .
 
Con la realizzazione della piattaforma nazionale dei servizi (PeF), il Governo Polacco costruirà un singolo punto di accesso utile a veicolare gratuitamente le fatture elettroniche alle PA Polacche, e sarà altresì conforme a quando indicato nella Direttiva 2014/55/UE in tema di fatturazione elettronica negli appalti pubblici.
 
Link:  www.peppol.eu
 
A cura di Umberto Zanini, Dottore Commercialista e Revisore Legale

Email per categoria

Se vuoi essere aggiornato sui contenuti della rubrica "Fatturazione elettronica", lascia la tua mail.

Registrandoti confermi di aver letto ed accettato la privacy *