news

Circolare 14/E e data delle fatture elettroniche immediate e differite

Circolare 14/E e data delle fatture elettroniche immediate e differite

04/07/2019
Digitalizzazione

Quali sono le indicazioni contenute nella Circolare 14/E dello scorso 17 giugno in tema di data delle fatture elettroniche immediate e differite? Cosa cambia dal 1° luglio in termini di data da indicare in fattura? In questo articolo andremo a capire alcune delle diverse soluzioni adottabili nel compilare il campo <Data> della fattura elettronica.

 

Con la pubblicazione della circolare n.14 del 17 giugno scorso, l’Agenzia delle Entrate è intervenuta a rammentare ai soggetti Iva alcuni aspetti già noti in tema di fatturazione elettronica, ed a chiarire alcuni punti oltre che introdurre alcune interessanti novità.

In questo articolo andremo ad analizzare quelle che sono le principali novità in tema di data della fattura elettronica immediata e differita veicolate tramite SDI.

La data delle fatture elettroniche immediate dal 1° luglio 2019

In caso di fattura elettronica immediata trasmessa tramite SDI, la data della fattura, cioè il campo <Data> del file, dovrà essere quello del momento in cui si è effettuata l’operazione, ed il file dovrà essere trasmesso a SDI entro 12 giorni di calendario dalla suddetta data (termine modificato dalla legge 28 giugno 2019 n.58 di conversione con modificazioni del decreto-legge 30 aprile 2019 n.34). In caso di fattura elettronica immediata veicolata tramite SDI, sarà quindi la data della fattura a comprovare il momento in cui si considera effettuata l’operazione, ed utile al cedente/prestatore per versare l’imposta ed al cessionario/committente per esercitare il diritto alla detrazione. Nella sostanza quindi, la data della fattura dovrà corrispondere alla data in cui si è svolta l’operazione secondo le disposizioni di cui all’articolo 6 del DPR 633/72, mentre la trasmissione del file a SDI dovrà avvenire entro 12 giorni dalla suddetta data. E’ possibile quindi adottare almeno le seguenti tre diverse soluzioni:

1) generazione e trasmissione del file a SDI entro il medesimo giorno dell’operazione

  • data cessione del bene: 28 settembre 2019
  • campo <Data> del file XML: 28 settembre 2019
  • data di generazione del file XML: 28 settembre 2019
  • data trasmissione file XML a SDI: 28 settembre 2019 (termine ultimo 10 ottobre)
  • mese competenza IVA: settembre

 

2) generazione del file entro il giorno dell’operazione e trasmissione a SDI entro 12 gg

  • data cessione del bene: 28 settembre 2019
  • campo <Data> del file XML: 28 settembre 2019
  • data di generazione del file XML: 28 settembre 2019
  • data trasmissione file XML a SDI: 30 settembre 2019 (termine ultimo 10 ottobre 2019)
  • mese competenza IVA: settembre

 

3) generazione e trasmissione del file a SDI nei 12 gg dall’operazione

  • data cessione del bene: 28 settembre 2019
  • campo <Data> del file XML: 28 settembre 2019
  • data di generazione del file XML: 29 settembre 2019
  • data trasmissione file XML a SDI: 30 settembre 2019 (termine ultimo 10 ottobre 2019)
  • mese competenza IVA: settembre

 

 La data delle fatture elettroniche differite dal 1° luglio 2019

In caso di fattura elettronica differita trasmessa tramite SDI, la data della fattura, cioè il campo <Data> del file, potrà essere quello corrispondente all’ultima operazione certificata dal DDT o altro documento equivalente e dettagliato nel file, ed in questo caso il file dovrà essere trasmesso entro il 15 del mese successivo, così come indicato all’art.21 comma 4, lettera a) del DPR 633/72.

Si ritiene quindi ammissibile adottare almeno le seguenti tre diverse soluzioni:

1) data fattura corrispondente alla data ultimo DDT, con generazione e trasmissione del file a SDI entro il medesimo giorno

  • date dei DDT: 2,10, 28 settembre 2019
  • campo <Data> del file XML: 28 settembre 2019
  • data di generazione del file XML: 28 settembre 2019
  • data trasmissione file XML a SDI: 28 settembre 2019
  • mese competenza IVA: settembre

 

2) data fattura corrispondente alla data ultimo DDT, generazione del file entro il medesimo giorno ed invio nei giorni successivi (entro comunque il 15 mese successivo)

  • date dei DDT: 2, 10, 28 settembre 2019
  • campo <Data> del file XML: 28 settembre 2019
  • data di generazione del file XML: 28 settembre 2019
  • data trasmissione file XML a SDI: 30 settembre 2019
  • mese competenza IVA: settembre

 

3) data fattura corrispondente alla data ultimo DDT, generazione e trasmissione del file nei giorni successivi (entro comunque il 15 mese successivo)

  • date dei DDT: 2, 10, 28 settembre 2019
  • campo <Data> del file XML: 28 settembre 2019
  • data di generazione del file XML: 29 settembre 2019
  • data trasmissione file XML a SDI: 30 settembre 2019
  • mese competenza IVA: settembre

Nulla vieta naturalmente di compilare il campo <Data> del file XML con l’ultimo giorno del mese ed inoltrare il file a SDI nei giorni successivi, come del resto fanno da anni molte aziende nell’ambito dei propri processi di fatturazione. Questa procedura non è quindi variata ed è sempre possibile adottarla, e la stessa circolare 14/E rileva che “il termine previsto ordinariamente per l’emissione della fattura non ha creato una nuova od alternativa modalità di emissione differita dei documenti, restando vigenti, anche dal 1° luglio 2019, le prescrizioni contenute nelle successive lettere, da a) a d), dell’articolo 21, comma 4, del decreto IVA.”

Si ritiene quindi ammissibile adottare almeno le seguenti tre diverse soluzioni:

1) data fattura corrispondente alla data di fine mese, con generazione e trasmissione del file a SDI entro il medesimo giorno

  • date dei DDT: 2,10, 28 settembre 2019
  • campo <Data> del file XML: 30 settembre 2019
  • data di generazione del file XML: 30 settembre 2019
  • data trasmissione file XML a SDI: 30 settembre 2019
  • mese competenza IVA: settembre

 

2) data fattura corrispondente alla data di fine mese, generazione del file con data fine mese ed invio nei giorni successivi

  • date dei DDT: 2, 10, 28 settembre 2019
  • campo <Data> del file XML: 30 settembre 2019
  • data di generazione del file XML: 30 settembre 2019
  • data trasmissione file XML a SDI: 2 ottobre 2019
  • mese competenza IVA: settembre

 

3) data fattura corrispondente alla data di fine mese, generazione e trasmissione del file nei giorni successivi

  • date dei DDT: 2, 10, 28 settembre 2019
  • campo <Data> del file XML: 30 settembre 2019
  • data di generazione del file XML: 2 settembre 2019
  • data trasmissione file XML a SDI: 3 ottobre 2019
  • mese competenza IVA: settembre

 

Le attività quindi che le aziende dovranno svolgere, è capire se l’attuale processo di fatturazione elettronica è aderente o meno alle disposizioni normative entrate in vigore dal 1° luglio, al fine di appurare l’aderenza o meno degli attuali processi alle nuove indicazioni dell’Agenzia delle Entrate contenute nella circolare 14/E del 17 giugno 2019.

 

Umberto Zanini, Dottore Commercialista e Revisore Legale

Comments are closed.