Controllo di gestione

Tempo di lettura:

Tempo di lettura:

Il reporting per il Controllo di Gestione

La necessità di configurare correttamente i vari report in fase di avviamento del Controllo di Gestione e l’opportunità di poter utilizzare uno strumento potente per rielaborare i dati raccolti sia a livello economico che produttivo, risultano evidenti nel momento in cui l’Azienda rende completamente operativo il Controllo di Gestione.
Infatti un primo step è quello di organizzare i dati disponibili in Azienda in modo da poter ottenere dei report e delle situazioni specifiche, mentre il secondo step è di trasformare questi dati, che guardano al passato, in strumenti per gestire il futuro.
Sicuramente è importante sapere quel che è successo, ma proprio perché è già successo, non può più essere modificato; l’analisi di questi dati vista in ottica di sviluppo futuro e di scostamento (positivo o negativo che sia) rispetto a quanto l’Azienda si era prefissa, in fase di Budget, di realizzare diventa un potente strumento di gestione.
Nel caso specifico l’Azienda operante nel comparto agro-alimentare e quindi soggetta in modo pesante alla stagionalità, aveva necessità di poter ponderare i dati raccolti (dall’amministrazione, dalla produzione e dal commerciale), nei vari periodi dell’anno, al fine di non sotto o sovrastimare i risultati che l’amministrazione forniva sotto forma di bilancini mensili e trimestrali.
Seguendo questa esigenza è stato messo a punto un sistema di ritaratura di tutti i dati disponibili, rendendo, con un buon risultato, omogenei i singoli mesi dell’anno e quindi confrontabili.
Inoltre ha permesso di valutare in modo più puntuale e corretto lo scostamento che veniva rilevato rispetto al budget.
Consulta i nostri esperti scrivendo a consulenza@simpresaconsulting.com

Email per categoria

Se vuoi essere aggiornato sui contenuti della rubrica "Controllo di gestione", lascia la tua mail.

Registrandoti confermi di aver letto ed accettato la privacy *