news

Approvato dal Governo il nuovo CAD

Approvato dal Governo il nuovo CAD

03/02/2016
Digitalizzazione

Nel corso del Consiglio dei Ministri che si è tenuto lo scorso 20 gennaio, così come contemplato dall’art.1 della legge 7 agosto 2015 n.124, su proposta del Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione, è stato approvato in via preliminare il Decreto Legislativo che interverrà a modificare ed integrare il Decreto Legislativo 7 marzo 2005 n.82, meglio conosciuto come Codice dell’Amministrazione Digitale (CAD).

 

L’aggiornamento del CAD è certamente un atto necessario, soprattutto perché vi è l’esigenza di adeguare le disposizioni normative Italiane al nuovo Regolamento n.910/2014 eIDAS, che si applicherà dal 1 luglio 2016.

 

Da una prima e sommaria lettura dello schema di Decreto Legislativo, emergono però alcuni aspetti che sembrerebbero andare contro le indicazioni contenute nel Regolamento eIDAS, come l’aver mantenuto la definizione di “documento informatico” di cui all’art.1 lettera p) del CAD, e l’aver attribuito al documento informatico sottoscritto con una semplice firma elettronica un valore probatorio ben diverso rispetto a quello auspicato dal Regolamento eIDAS.

 

Da rilevare poi il nuovo comma 1-bis dell’art.43 ove testualmente recita che:” Se il documento informatico è conservato per legge da una pubblica amministrazione, cessa l’obbligo di conservazione a carico dei cittadini e delle imprese che possono in ogni momento richiedere accesso ai sensi delle regole tecniche di cui all’articolo 71.”

 

Link: www.governo.it

 

A cura di Umberto Zanini, Dottore Commercialista e Revisore Legale

Comments are closed.