FAQ • Conservazione

Ti basta per leggerlo tutto

Conservazione digitale dei DDT di vendita

La conservazione digitale dei DDT di vendita può essere svolta allegando i DDT alle fatture elettroniche che saranno poi conservate dalla software house oppure dall’Agenzia delle Entrate?

No, la conservazione digitale dei DDT di vendita non può essere svolta allegando i DDT alle fatture elettroniche, dato che dovrà essere svolta secondo un principio di conservazione per “tipologia documentale”. Sarà necessario quindi istituire un’apposita classe documentale denominata per esempio “DDT attivi” oppure “DDT di vendita”, e provvedere poi alla loro conservazione digitale che verrà eseguita creando uno o più pacchetti di archiviazione contenenti unicamente DDT di vendita.

Non adottare una tale procedura significa non rispettare le norme del codice civile in tema di ordinata contabilità (art.2219 del codice civile), impossibilità ad associare al documento informatico gli specifici metadati così come richiesto del DPCM 3 dicembre 2013, ed impossibilità a ricercare i DDT per data ed altri campi di ricerca (art.3, primo comma, lettera b) del DMEF 17 giugno 2014).


A cura di Umberto Zanini – Dottore Commercialista e Revisore Legale.

Con queste FAQ cerchiamo di rispondere ai principali dubbi degli operatori che sono alle prese con la gestione dei nuovi obblighi introdotti. Gli argomenti oggetto delle FAQ saranno trattati su questo portale anche in maniera più approfondita.

Email per categoria

Se vuoi essere aggiornato sui contenuti della rubrica "Conservazione", lascia la tua mail.

Registrandoti confermi di aver letto ed accettato la privacy *