FAQ • Fatturazione elettronica

Ti basta per leggerlo tutto

Cosa fare quando si riceve una fattura elettronica irregolare?

Quale comportamento deve essere adottato in caso di ricezione di una fattura elettronica con il campo <Natura> errato, come quando per esempio viene indicato N3 anziché N4?

In caso di ricezione di una fattura elettronica riportante il campo <Natura> errato, come nel caso in cui viene indicato il codice N3 (non imponibile) anziché N4 (esente), rilevato che a norma dell’art.21, comma 6, del DPR 633/72, qualora non sia indicata in fattura l’imposta deve essere riportata la relativa norma nazionale o comunitaria (nel nostro caso “operazione esente”), il comportamento da adottare dovrà essere il seguente:

1) comunicare al fornitore l’errore tramite email o PEC, richiedendo l’immediata emissione della nota di credito a totale storno della fattura irregolare e della fattura elettronica corretta, avvertendolo che qualora non procederà in tal senso, si provvederà alla regolarizzazione tramite emissione di autofattura TD20 ex art. 6, comma 8, lettera b), del D. Lgs 471/97 (ricezione di fattura irregolare);

2) qualora il fornitore non provveda ad emettere la nota di credito a totale storno della fattura irregolare e la fattura elettronica corretta, entro 30 giorni dalla registrazione della fattura elettronica irregolare, trasmettere al sistema di interscambio l’autofattura TD20 ex art. 6, comma 8, lettera b), del D. Lgs 471/97.

Email per categoria

Se vuoi essere aggiornato sui contenuti della rubrica "Fatturazione elettronica", lascia la tua mail.

Registrandoti confermi di aver letto ed accettato la privacy *