FAQ • Processo tributario telematico

Ti basta per leggerlo tutto

La rilevazione degli errori del file nel deposito.

Quali errori possono essere rilevati all’atto del deposito e quali effetti derivano sulla relativa procedura

L’applicativo del processo tributario telematico, successivamente alla fase di accettazione degli atti, procede ai seguenti controlli e verifiche relativamente a:

Le anomalie che possono essere rilevate dall’attività di controllo effettuata dall’applicazione PTT, una volta effettuata la trasmissione della documentazione, possono essere di tipo “bloccante” ovvero “non bloccante”.

Va subito detto che entrambe le tipologie di anomalie sono rilevate dal sistema e comunicate alla PEC del soggetto depositante e rese disponibili nell’area riservata personale PTT, per ciascuna operazione di deposito effettuata.

Le fattispecie “bloccanti”, che sono ritenute le più gravi, non permettono l’acquisizione dell’atto e/o dell’allegato afflitto dall’anomalia: diversamente, l’anomalia “non bloccante” permette comunque l’acquisizione dell’atto e/o dell’allegato.


A cura di Carlo Nocera – Avvocato e giurista d’impresa

Con queste FAQ cerchiamo di risolvere i principali dubbi degli operatori che sono alle prese con il nuovo processo tributario telematico. Gli argomenti oggetto delle FAQ saranno trattati su questo portale anche in maniera più approfondita.

Email per categoria

Se vuoi essere aggiornato sui contenuti della rubrica "Processo tributario telematico", lascia la tua mail.

Registrandoti confermi di aver letto ed accettato la privacy *