VIDEOPILLOLA • Processo tributario telematico

Tempo di lettura:

Tempo di lettura:

La ricaduta del codice dell’amministrazione digitale sulla “modulistica” Processual-Tributaria

L’avvento della modalità telematica nell’ambito del processo tributario ha determinato, fisiologicamente, la ricaduta delle disposizioni del D. Lgs. n. 82/2005, cosiddetto “Codice dell’Amministrazione Digitale” anche conosciuto col suo acronimo CAD, nel rito tributario.

In questo provvedimento hanno trovato spazio definizioni ormai acquisite del CAD, che vanno dal “documento informatico” alla “copia per immagine su supporto informatico” passando per la “firma elettronica qualificata” e la “firma digitale”, nonché precetti quali quelli dell’efficacia probatoria delle ricevute digitali, nell’ambito delle notificazioni e delle comunicazioni telematiche, e, più in generale, tutte le disposizioni del Codice comunque compatibili con il processo tributario. 

Non solo: il decreto 4 agosto 2015 del Direttore Generale delle Finanze, che per così dire ha “esploso” i contenuti del Regolamento adattandoli al procedimento tributario, ha ulteriormente richiamato il CAD, soprattutto nella disciplina appositamente prevista per il “fascicolo informatico”.   Questo caso pratico è sviluppato dal punto di vista normativo grazie al contributo dell’Avv. Carlo Nocera, che illustra gli aspetti normativi che impattano sulla redazione della modulistica prevista dal PTT, e nell’esemplificazione pratica attraverso l’utilizzo della soluzione software che Sistemi ha sviluppato per automatizzare tutte le fasi del PTT, nello specifico dei modelli di formulari che facilitano l’attività di redazione della modulistica.

Scarica la guida pratica>>

Guarda il video:

Email per categoria

Se vuoi essere aggiornato sui contenuti della rubrica "Processo tributario telematico", lascia la tua mail.

Registrandoti confermi di aver letto ed accettato la privacy *