news

Facebook Canvas

Facebook Canvas

11/01/2017
Idee digitali

Cos’è e a cosa serve il nuovo strumento di fruizione di contenuti per mobile

 

I Canvas rappresentano una delle più recenti tipologie di contenuto introdotte da Facebook: ormai sono disponibili nella versione italiana del social network da Aprile 2016, e sempre più brand e imprese scelgono di utilizzarla per comunicare in modo rapido, originale e immersivo.

 

COS’È UN CANVAS

Il canvas è una tipologia di post a tutto schermo, da scorrere prevalentemente in verticale, in cui l’utente può navigare per scoprire testo, foto e video, cliccare su pulsanti che richiamano app o siti esterni, creando un’esperienza del tutto simile alla navigazione su un sito web.

Alla pagina ufficiale si possono trovare alcuni esempi di Canvas, per familiarizzare con la tipologia di contenuto.

 

CARATTERISTICHE DEI FACEBOOK CANVAS

Innanzitutto, c’è da dire che i Canvas sono disponibili solo sui dispositivi mobili: se un utente prova ad aprire un Canvas da desktop, visualizzerà un messaggio che lo invita ad aprire il contenuto utilizzando uno smartphone.

Da mobile, invece, si aprirà immediatamente un contenuto a tutto schermo, che rende il Canvas una delle modalità più immersive previste da Facebook. La rapidità con cui vengono visualizzate immagini, audio e video è un’altra caratteristica molto apprezzata dei Canvas, che lo rendono un prodotto smart e user friendly.

 

COME CREARE UN CANVAS

Per creare un Canvas, bisogna innanzitutto essere amministratori o editor di una pagina Facebook. I profili personali, infatti, non sono ancora abilitati alla creazione di questo tipo di contenuto, che è pensato principalmente per le promozioni più immersive.

Se si possiede questo requisito, bisogna aprire la pagina in questione ed entrare nella sezione Strumenti di pubblicazione alla voce Canvas. Da qui è possibile creare i Canvas, che inizialmente vengono salvati nella versione di bozza, ed eventualmente pubblicarli.

L’interfaccia è molto intuitiva: è possibile inserire, ordinare e organizzare una serie infinita di elementi, che saranno disposti in verticale nel prodotto finale.

Gli elementi che possono essere inseriti e personalizzati sono:

  • un header con il logo del brand;
  • caselle di testo, in cui è possibile specificare il colore, lo sfondo e il tipo di carattere;
  • immagini, di cui è possibile scegliere il formato di visualizzazione (orizzontale, espandibile o a tutto schermo) e che possono essere linkate a un sito esterno;
  • gallery di foto, da scorrere in orizzontale;
  • video o gif;

 

Sulla destra dell’interfaccia, l’editor del Canvas potrà avere un’anteprima diretta, ma esiste anche l’utile possibilità di inviare una preview sul proprio smartphone o su quello di un altro amministratore della pagina, per controllare sul dispositivo l’avanzamento dello sviluppo.

 

 

  

Idee digitali è la nuova rubrica del portale Sistemiamo l’Italia, pensata con l’obiettivo di offrire agli studi professionali e alle PMI consigli utili su come utilizzare i social network e sfruttare le possibilità offerte dal web per migliorare la comunicazione digitale, apportando vantaggi alla propria professione. A cura di Eggers 2.0.

 

Comments are closed.