FAQ • Processo civile telematico

Come notificare la citazione via PEC dinanzi al Giudice di Pace?

Devo provvedere alla notificazione di un atto di citazione davanti al Giudice di Pace; nonostante non siano stati attivati i sistemi di deposito telematico, posso comunque provvedere alla notificazione via PEC?

È certamente possibile procedere ad una notifica via PEC anche dinanzi al Giudice di Pace.

La normativa di riferimento del PCT, infatti, non va a cozzare con il disposto di cui all’articolo 1 della Legge 53 del 1994 la quale espressamente prevede che: “1. L’avvocato o il procuratore legale, munito di procura alle liti a norma dell’articolo 83 del codice di procedura civile e della autorizzazione del consiglio dell’ordine nel cui albo è iscritto a norma dell’articolo 7 della presente legge, può eseguire la notificazione di atti in materia civile, amministrativa e stragiudiziale a mezzo del servizio postale, secondo le modalità previste dalla legge 20 novembre 1982, n. 890, ovvero a mezzo della posta elettronica certificata salvo che l’autorità giudiziaria disponga che la notifica sia eseguita personalmente.”

L’avvocato munito di procura alle liti, quindi, potrà legittimamente procedere alla notifica via PEC in materia civile, amministrativa e stragiudiziale, senza limitazione alcune in ordine alla Curia di destinazione dell’atto medesimo e ciò indipendentemente dal fatto che, presso la Curia de qua, sia stato attivato o meno il procedimento di deposito digitale degli atti del processo.

Email per categoria

Se vuoi essere aggiornato sui contenuti della rubrica "Processo civile telematico", lascia la tua mail.

Registrandoti confermi di aver letto ed accettato la privacy *