FAQ • Processo tributario telematico

Gli atti digitali del Fisco, come quelli dei contribuenti, devono osservare precisi standard nell’ambito del Processo Tributario?

Gli standard stabiliti dal Codice dell’Amministrazione Digitale valgono anche per gli atti digitali prodotti dal Fisco?

Certamente. Gli enti impositori e gli agenti della riscossione sono tenuti a redigere gli originali dei loro documenti secondo quanto prevede il Codice dell’Amministrazione Digitale (D. Lgs. n. 82/2005, conosciuto anche col suo acronimo CAD), affinché il “documento informatico” sia la rappresentazione informatica di atti, fatti o dati rilevanti sul piano giuridico.

Per completezza, si segnala che le regole tecniche per la formazione, trasmissione, conservazione, copia, duplicazione, riproduzione e validazione dei documenti, nonché quelle in materia di generazione, apposizione e verifica di qualsiasi tipo di firma elettronica, sono stabilite dall’articolo 71 CAD; il quale, a sua volta, rimanda al relativo regolamento attuativo, approvato con il D.P.C.M. del 13 novembre 2014

Email per categoria

Se vuoi essere aggiornato sui contenuti della rubrica "Processo tributario telematico", lascia la tua mail.

Registrandoti confermi di aver letto ed accettato la privacy *