FAQ • Processo tributario telematico

Ti basta per leggerlo tutto

L’ipotesi dell’impossibilità della notifica PEC

Il processo tributario prevede che già la notifica del ricorso alla controparte debba avvenire telematicamente: quali sono gli adempimenti da eseguire quando la notifica PEC non va a buon fine?

Nei casi in cui non si ottenga il perfezionamento di una notifica a mezzo PEC, come nel caso della mancata consegna del messaggio di posta elettronica certificata per cause imputabili al destinatario – casella che ha esaurito la sua capienza o inattiva – il difensore dovrà procedere conseguentemente con le modalità tradizionali di notifica “analogica” degli atti processuali, ossia predisposizione dell’atto in forma cartacea e, a scelta, con consegna presso l’ufficio dell’ente impositore, a mezzo servizio postale con raccomandata a/r in plico senza busta ovvero a mezzo ufficiale giudiziario.

A cura di Carlo Nocera – Avvocato e giurista d’impresa

Con queste FAQ cerchiamo di risolvere i principali dubbi degli operatori che sono alle prese con il nuovo processo tributario telematico. Gli argomenti oggetto delle FAQ saranno trattati su questo portale anche in maniera più approfondita.

Email per categoria

Se vuoi essere aggiornato sui contenuti della rubrica "Processo tributario telematico", lascia la tua mail.

Registrandoti confermi di aver letto ed accettato la privacy *