news

L’advertising su Facebook per aziende e professionisti – III parte

L’advertising su Facebook per aziende e professionisti – III parte

12/11/2015
Idee digitali

Come promuovere i post e il proprio sito web, e come incentivare le conversioni. Alcune tipologie di inserzioni in base a diversi obiettivi.

 

 

Dopo aver visto come promuovere la propria pagina Facebook, focalizziamo la nostra attenzione su altre tre diverse tipologie di inserzioni.

 

Metti in evidenza i tuoi post

Per farlo, torniamo in “Gestione inserzioni” e selezioniamo la voce “Metti in evidenza i tuoi post”, utile quando si vuole sponsorizzare un singolo contenuto e non l’intera pagina. Può trattarsi ad esempio di una nuova iniziativa dell’azienda o di un nuovo servizio su cui richiamare l’attenzione.

Il passaggio immediatamente successivo consiste nella scelta – tra i post in elenco – di quello che si intende promuovere. Come abbiamo già visto, la prima cosa da fare è dare un nome alla campagna per individuarla facilmente all’interno di “Gestione inserzioni” e poi si potrà passare alla definizione del pubblico in base ai luoghi, all’età, al sesso, ai dati demografici, agli interessi, ai comportamenti. Sarà quindi possibile definire le connessioni, (possibilità di raggiungere le persone che hanno un tipo specifico di connessione con la propria Pagina oppure che non sono assolutamente connesse), il budget (giornaliero oppure totale), la durata dell’inserzione e il tipo di pubblicazione (standard oppure accelerata).

Inoltre, per ottimizzare la pubblicazione dell’inserzione si potrà scegliere tra diversi tipi di obiettivi: interazione, visualizzazioni e copertura del post.

A questo punto sarà pronta un’anteprima dell’inserzione che, una volta pubblicata, sarà visualizzata nella sezione Notizie dei computer e dei dispositivi mobili e nella colonna destra di Facebook.

La messa in evidenza di un post può essere fatta direttamente anche dalla propria pagina. Basta cliccare sulla voce “metti in evidenza il post” che si trova sul post, in basso a destra, e si aprirà una schermata in cui procedere con l’inserzione.

La differenza tra i due strumenti – Gestione inserzioni e messa in evidenza dalla pagina – sta nel fatto che il primo offre più opzioni per personalizzare al meglio la propria inserzione.

 

 

Indirizza le persone al tuo sito web

Questa tipologia di obiettivo consiste nell’ottenere clic sul proprio sito web. Il procedimento per attivarla è lo stesso che abbiamo visto per la promozione della pagina e dei post. Si procede sempre da “Gestione inserzioni”, si inserisce il link al proprio sito e da lì si può partire con la definizione del pubblico. In questo caso, nel momento in cui si specifica l’area geografica, si può scegliere se indirizzare l’inserzione alle persone che vivono in quel luogo, oppure che vi si trovano di recente o ancora che viaggiano.

 

Anche in questo caso sarà possibile definire le connessioni, il budget, la durata dell’inserzione, il tipo di pubblicazione e l’ottimizzazione, scegliendo tra diversi tipi di obiettivi: clic sul sito, visualizzazioni e copertura giornaliera.

Per quanto riguarda i contenuti, l’inserzione potrà essere creata scegliendo una o più immagini, oppure un video. È possibile farla anche selezionando un post già esistente sulla propria Pagina Facebook e in questo caso non sarà necessario scegliere nessun contenuto multimediale perché quel post sarà riadattato per l’inserzione.

Subito dopo si potrà inserire:

  • un breve testo, ossia una call to action per dare delle informazioni aggiuntive agli utenti;
  • un titolo che richiami l’attenzione;
  • un pulsante di invito all’azione (scopri di più, contattaci, acquista ora, iscriviti, scarica, ecc..).

Contemporaneamente sarà possibile collegare l’inserzione alla propria Pagina Facebook in modo che sia pubblicata come proveniente dalla Pagina.

Da poco è stato introdotto anche il collegamento a Instagram. Questo significa che la propria Pagina Facebook collegata all’inserzione sarà usata per rappresentare la propria azienda anche su Instagram.

Tra i vari posizionamenti in cui sarà possibile vedere l’inserzione, oltre ad Instagram, ci sono la sezione Notizie dei computer e dei dispositivi mobili, la colonna destra di Facebook e le applicazioni mobili di terzi (Audience Network).

 

Incrementa le conversioni sul tuo sito web

È un obiettivo che, come suggerisce il nome, aiuta ad aumentare le conversioni, ossia il numero di azioni che gli utenti compiono sul proprio sito (dalla registrazione agli acquisti).

In questo caso, la prima cosa richiesta è l’individuazione o creazione di un pixel di monitoraggio da inserire nel proprio sito per tenere traccia dei dati (scopri qui la procedura). Dopo aver compiuto questa azione, si potrà inserire il link al sito e da lì si potrà procedere come indicato per l’obiettivo “Indirizza le persone al tuo sito web”.

 

Il pixel sarà lo strumento che vi permetterà di scoprire quali sono le pagine visitate, quali i dispositivi utilizzati e quali le azioni eseguite.

 

Nel prossimo articolo esamineremo ancora altre tipologie di obiettivi pubblicitari.

 

****

Un’impresa digitale è la nuova rubrica del portale Sistemiamo l’Italia, pensata con l’obiettivo di offrire agli studi professionali e alle PMI consigli utili su come utilizzare i social network e sfruttare le possibilità offerte dal web per migliorare la comunicazione digitale, apportando vantaggi alla propria professione.

A cura di Eggers 2.0.

 

Comments are closed.