news

LinkedIn Ads

LinkedIn Ads

21/12/2016
Idee digitali

LinkedIn Ads

Best practice per una campagna efficace.

 

 

Nei precedenti articoli abbiamo parlato di Linkedin, il social network per i professionisti e di come creare una pagina vetrina per la propria azienda. Abbiamo analizzato tutte le funzioni collaterali della piattaforma come i gruppi, Slideshare e Pulse. Infine, abbiamo anche analizzato lo sviluppo del social network verso una piattaforma pubblicitaria, e oggi analizzeremo più in profondità le best practice per promuovere la propria azienda utilizzando questo canale.

 

A seconda degli obiettivi che si vuole raggiungere è possibile delineare una diversa strategia di sponsorizzazione scegliendo diverse tipologie di campagna. Le diverse campagne di Linkedin sono mirate a trovare nuovi clienti, incrementare il traffico sul tuo sito web, indirizzare gli utenti nella tua pagina vetrina.

 

Il primo passo per creare una campagna efficace, come abbiamo detto, è delineare i propri obiettivi. A seconda degli obiettivi verranno determinate diverse tipologie di campagna e anche una diversa somma di budget. Abbiamo già parlato di come funziona LinkedIn Ads e quali sono le diverse tipologie di annuncio e di pagamento. La piattaforma permette di sponsorizzare un Aggiornamento o un Annuncio pagando il costo per click (PPC) o per impressione (CPM).

 

Come rendere il nostro annuncio o aggiornamento sponsorizzato efficace?

In linea generale i contenuti sponsorizzati di successo sono rilevanti per il proprio gruppo di riferimento, quindi per il proprio settore, e sono caratterizzata da semplicità e professionalità. Ecco alcune best practice per migliorare i tuoi contenuti sponsorizzati.

 

Titolo: il titolo è l’elemento principale del tuo annuncio e per questo deve descrive in modo chiaro e sintetico il contenuto sia che parli di prodotti o servizi offerti, sia che parli dell’attività e identità dell’azienda. Molto spesso i titoli che hanno una call to action velata sono più efficaci di quelli didascalici, poiché si rivolgono direttamente agli utenti ed iniziano un dialogo virtuale.

 

Caption: la descrizione di un dato contenuto o prodotto o servizio deve mettere in evidenza le sue caratteristiche distintive evidenziando la sua unicità suggerendo un forte invito all’azione utilizzando espressioni come “Prova”, “Scarica”, “Iscriviti” o “Vai allo Shop”. Non dimentichiamoci anche in questo caso i principi della user experience di rendere il processo e il percorso dell’utente il più semplice possibile.

 

Keywords: la scelta delle parole è fondamentale negli annunci sponsorizzati. Le parole selezionate devono da una parte attirare l’attenzione del tuo pubblico, ma dall’altra è importante tenere a mente che le persone utilizzano questi canali in modo diverso e che le parole dell’annuncio devono corrispondere a quelle utilizzate dall’utente nella ricerca.

 

Immagine: l’immagine è fondamentale in un annuncio sponsorizzato solo se è pertinente. Aggiungi un’immagine come espediente grafico non è utile alla comunicazione, l’immagine deve raccontare di per sé qualcosa. Il colore dello sfondo di LinkedIn è bianco, quindi le immagini con colori luminosi hanno maggiori probabilità di catturare l’attenzione del tuo gruppo di destinatari. La dimensione massima dell’immagine è di 50 pixel di larghezza per 50 pixel di altezza, perciò assicurati che il contenuto della tua immagine rispetti queste dimensioni.

 

Video: se scegli di utilizzare un annuncio video piuttosto che un annuncio testuale, ricordati che il tuo video deve essere disponibile su Youtube e che in generale i video brevi e d’impatto sono generalmente più efficaci.

 

One more thing: per mettere in evidenza il tuo annuncio attirando l’attenzione degli utenti è consigliata la pubblicazione di offerte speciali, vantaggi esclusivi, prove gratuite o demo. Questo sarà un incentivo che indurrà a cliccare sul tuo annuncio.

 

Abbiamo elencato alcune best practice per migliorare i contenuti sponsorizzati attraverso Linkedin Ads. Tuttavia, è importante anche sottolineare che tutti i contenuti sponsorizzati di Linkedin portano alla pagina vetrina della tua azienda, per questo è fondamentale che questi contenuti sponsorizzati possano essere facilmente trovati nella propria pagina. Solo se i contenuti sono organizzati in modo coerente, ordinato e coordinato con gli annunci sponsorizzati l’investimento sarà efficace, altrimenti l’utente rischia di perdersi abbandonando la sua ricerca.

 

 

 

****

Idee digitali è la nuova rubrica del portale Sistemiamo l’Italia, pensata con l’obiettivo di offrire agli studi professionali e alle PMI consigli utili su come utilizzare i social network e sfruttare le possibilità offerte dal web per migliorare la comunicazione digitale, apportando vantaggi alla propria professione.

 

A cura di Eggers 2.0.

Comments are closed.