news

PMI su LinkedIn.  L’importanza di avere una pagina aziendale

PMI su LinkedIn. L’importanza di avere una pagina aziendale

03/06/2015
Idee digitali

Alimentare la propria presenza su LinkedIn attraverso la creazione e gestione di una pagina aziendale.

 

Come suggerisce il nome, la pagina aziendale è stata pensata proprio per fare in modo che all’interno di LinkedIn le aziende potessero avere uno spazio dedicato che rispondesse esclusivamente alle proprie esigenze.

Il suo obiettivo è quello di comunicare ai membri informazioni dettagliate e sempre aggiornate sull’azienda, la mission, quelli che sono i prodotti e i servizi offerti, e ovviamente le opportunità lavorative.

 

REQUISITI

Per creare la pagina aziendale è necessario avere un proprio profilo professionale che rispetti i seguenti requisiti:

  • avere un profilo personale LinkedIn impostato con il proprio vero nome e cognome;
  • il profilo deve avere un’efficacia indicata come Intermedia oppure All Star;
  • avere diversi collegamenti sul proprio profilo;
  • essere un dipendente attuale dell’azienda con la propria posizione lavorativa elencata nella sezione Esperienza del profilo;
  • avere un indirizzo email aziendale aggiunto e confermato sul proprio account LinkedIn;
  • il dominio email della propria azienda è unico per l’azienda.

 

Su LinkedIn, troverete tutte le linee guida nel dettaglio.

Anche se la procedura sembra a prima vista complessa, non bisogna guardarla come un limite ma come una garanzia perché, a differenza di una pagina Facebook, non può essere creata da chiunque e assicura appunto l’affidabilità dell’azienda con cui ci si sta relazionando a livello social.

 

VANTAGGI

Una volta attiva, la pagina personalizzata e completa di tutte le informazioni, permette agli altri di essere trovati in base al nome e al settore, e presenta due importanti vantaggi:

  • la possibilità di collegare i profili professionali dei dipendenti dell’azienda. Questo permette di mostrare pubblicamente la struttura organizzativa dell’azienda, chi ne fa parte e quali sono le referenze dei suoi dipendenti;
  • il collegamento citato rende promotrici dell’azienda tutte le persone che ci lavorano e aiuta quindi a generare più traffico verso la propria pagina e di conseguenza verso il sito web.

 

Per questo motivo è importante che i profili dei propri dipendenti siano curati, aggiornati e il più completi possibile, dal momento che sono uno specchio dell’azienda.

Dall’altro lato, ai professionisti che navigano su LinkedIn, una pagina aziendale offre più possibilità:

  • poter conoscere le aziende di proprio interesse;
  • seguire tutte le novità e le informazioni;
  • essere aggiornati sulle opportunità lavorative offerte.

A questo punto, gli aggiornamenti sono fondamentali per costruire le relazioni con i follower della pagina. L’interazione favorisce, inoltre, la diffusione degli aggiornamenti nelle reti degli altri utenti di LinkedIn e ciò influisce positivamente sulla portata dei post pubblicati.

Le notifiche, che arrivano ogni volta che qualcuno interagisce con gli aggiornamenti, permettono poi di controllare la situazione e di seguire le varie azioni social generate dall’interazione: commenti, condivisioni, menzioni.

 

Nel prossimo articolo parleremo delle pagine Vetrina, dedicate esclusivamente ai prodotti e servizi.

 

 

****

 

Idee Digitali è la nuova rubrica del portale Sistemiamo l’Italia, pensata con l’obiettivo di offrire agli studi professionali e alle PMI consigli utili su come utilizzare i social network e sfruttare le possibilità offerte dal web per migliorare la comunicazione digitale, apportando vantaggi alla propria professione. A cura di Eggers 2.0.

Comments are closed.