news

Real Time Marketing. La contemporaneità e i suoi trend

Real Time Marketing. La contemporaneità e i suoi trend

07/07/2015
Idee digitali

Seguire i trend del momento è davvero vantaggioso? Parliamo di Real Time Marketing sui social network e di strategie di reazione in tempo zero.

 

Quando abbiamo affrontato la pianificazione dell’attività social all’interno del PED, abbiamo evidenziato l’importanza di lasciare uno spazio all’interno del proprio piano editoriale per il Real Time Marketing, ossia tutti quei post riferiti ad eventi dell’attualità che generalmente non possono essere programmati.

 

COS’È

Più nello specifico, il Real Time Marketing – come suggerisce l’espressione – indica la capacità da parte dell’azienda di rispondere in tempo zero a stimoli ed eventi esterni. Un approccio richiesto sempre di più dal mercato e dallo stesso contesto social, spazio condiviso da consumatori e aziende, che vive costantemente di ultimi trend.

 

 

VANTAGGI

Ma qual è il vantaggio che deriva dall’adozione di questo approccio? Se attuato in modo corretto e strategico, sicuramente l’azienda ci guadagna in visibilità nel breve periodo e in attenzione da parte dei propri fan nel lungo, motivati a seguire e sostenere l’attività dell’azienda perché è riuscita a catturare le loro “emozioni”. Si crea in tal modo un legame con i fan, fidelizzazione, che tenderà a consolidarsi nel tempo, portando con sé molti vantaggi in termini reali e non esclusivamente virtuali.

 

Una ricerca del 2014 di Marketing Charts ha dimostrato che l’84% delle aziende che hanno realizzato campagne di Real Time Marketing hanno riscontrato un sostanziale miglioramento dell’esperienza da parte degli utenti, più inclini a seguire l’azienda sui social. La percezione del brand è migliorata e, al tempo stesso, è migliorato anche il tasso di conversione.

 

Conferma i risultati anche una ricerca di Golin Harris che mostra gli impatti positivi dell’adozione del Real Time Marketing a più livelli.

 

Bisogna però sottolineare che attuare il Real Time Marketing non è affatto semplice e richiede un lavoro che sia tempestivo e creativo al tempo stesso, realizzato da figure professionali (Social Media Strategist) che siano in grado di gestire in accordo con le aziende le situazioni che di volta in volta si presentano.

 

QUANDO E COME

Bisogna rispondere sempre e a qualunque evento? Assolutamente no, ma solo quando effettivamente si riesce a coniugare l’evento al proprio prodotto/servizio e alla propria mission aziendale.

 

L’attività non deve risultare forzata e non bisogna rispondere a tutti i costi nel momento in cui non si ha nulla da dire, altrimenti si rischia di ottenere l’effetto contrario.

 

Deve inoltre trattarsi di eventi non semplicemente attuali, ma seguiti e discussi in rete, e soprattutto bisogna evitare di concentrarsi su temi delicati che possano colpire la sensibilità del pubblico.

 

L’essere accattivanti, oltre che immediati, è sicuramente la principale dote richiesta, ma dipende molto anche dal contesto e dal tipo di argomento. Quando si parla di Real Time Marketing in relazione ai grandi brand, nessuno può fare a meno di citare Oreo che risulta essere un caso esemplare. Ma sono molte le aziende, sia grandi che piccole, che hanno fatto proprio il Real Time Marketing.

 

Tra gli esempi significativi ricordiamo, ad esempio, Samsung Mobile che, alla notizia che l’Iphone 6 si piegava facilmente, rispose con un tweet contenente l’immagine di un Galaxy Note Edge accompagnata dalla frase “Curvo. Non piegato”.

 

Ma Real Time Marketing significa anche utilizzare i canali social per gestire in modo efficace situazioni difficili, come Fastweb che affrontò un lungo blackout a Milano tramite Twitter, rassicurando in questo modo i suoi followers.

 

 

CONCLUSIONI

Gli esempi proposti sono delle suggestioni, utili per inquadrare il fenomeno e le sue potenzialità. Quello che emerge da questa breve rassegna è sicuramente il fatto che è necessario intervenire su argomenti ed eventi noti soprattutto al proprio pubblico. Solo in questo modo la propria attività – messa in relazione al brand e ai valori dell’azienda – risulterà valida e porterà dei risultati positivi e tangibili.

 

 

****

 

Idee Digitali è la nuova rubrica del portale Sistemiamo l’Italia, pensata con l’obiettivo di offrire agli studi professionali e alle PMI consigli utili su come utilizzare i social network e sfruttare le possibilità offerte dal web per migliorare la comunicazione digitale, apportando vantaggi alla propria professione.

A cura di Eggers 2.0.

Comments are closed.