news

Sentenza delle Sezioni Unite della Corte di Cassazione su elezioni dei Consigli dell’Ordine degli Avvocati

Sentenza delle Sezioni Unite della Corte di Cassazione su elezioni dei Consigli dell’Ordine degli Avvocati

06/02/2017
Digitalizzazione

Le ultime elezioni dei Consigli dell’Ordine degli Avvocati sono state, in molti casi, caratterizzate da contestazioni in ordine al Regolamento Ministeriale n° 170/2014 che dettava e detta le modalità di svolgimento delle elezioni stesse, ivi comprese le tempistiche per la fissazione delle consultazioni, per la presentazione delle liste, nonché le modalità di formazione di quest’ultime.

Tale regolamento ha poi subito un parziale annullamento da parte del TAR, tanto da dare origine ad una serie di dubbi in ordine all’effettiva legittimità delle elezioni svoltesi nei vari Consigli dell’Ordine italiani.

In alcuni casi, oltre a ciò, alcuni Colleghi hanno provveduto ad impugnare direttamente il risultato elettorale come, nella specie, nel caso che ha poi originato la sentenza delle Sezioni Unite della Corte di Cassazione n° 2481/2017 con la quale la Suprema Corte ha accolto due dei tre motivi di ricorso ed ha annullato tutti gli atti relativi al procedimento per le elezioni del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Latina (nello specifico questo ricorso era relativo alle consultazioni avvenute nel COA laziale), con ciò di fatto aprendo le porte al commissariamento del Consiglio suddetto.

Analoga sorte, con tutta probabilità, seguiranno gli altri ricorsi presentati sul territorio nazionale, fra i quali quello contro e consultazioni svoltesi a Bari e Cagliari, posto che la Suprema Corte non si discosterà certo da questa prima storica pronuncia assunta a Sezioni Unite.

Per l’avvocatura, quindi, un problema da risolvere di non poco conto, anche perché – a seguito di tale pronuncia – i commissariamenti di alcuni dei COA porterà certamente a disagi, disservizi e, non è da sottovalutarsi, a molte polemiche.

 

A cura di Luca Sileni – Avv.to iscritto all’ordine di Grosseto referente informatico dell’ODA di Grosseto e Segretario del Centro Studi Processo Telematico

Comments are closed.