news

Targeting e Retargeting su Facebook

Targeting e Retargeting su Facebook

06/09/2017
Idee digitali

In arrivo nuove modalità di conversione e personalizzazione del pubblico.

 

Abbiamo visto in più occasioni come Facebook permetta di realizzare strategie di marketing fortemente targettizzate, perché dispone di numerose possibilità di personalizzazione del pubblico.

Nel momento in cui si stanno pianificando annunci a pagamento, è infatti possibile creare il proprio target partendo da:

  • posizione geografica: sia a livello nazionale che internazionale;
  • dati demografici: sesso, età, situazione sentimentale, ecc.;
  • interessi specifici: lavoro, istruzione, hobby, ecc.;
  • comportamenti (es. abitudini di acquisto);
  • pubblico personalizzato: per caricare un elenco di contatti delle persone che si intende raggiungere oppure escludere;
  • pubblico simile a quello personalizzato, per raggiungere persone simili ai propri clienti migliori.

 

Questo ci aiuta a trovare solo le persone che per noi sono importanti e a trasmettere il messaggio in modo pertinente su tutti i dispositivi.

Ultimamente, Facebook ha lanciato una novità proprio in relazione ai “comportamenti”, annunciando che sarà presto disponibile una nuova opzione di pubblico personalizzato che permetterà alle aziende di targetizzare gli annunci verso le persone che hanno visitato il proprio negozio.

 

Fino ad oggi è sempre stato possibile su Facebook eseguire il retargeting utilizzando il pixel di monitoraggio, con l’obiettivo di creare un pubblico personalizzato dal proprio sito web. Il pixel permette infatti di attirare nuovamente le persone sul proprio sito in modo che completino un acquisto; oppure è utilizzato per trovare nuove persone simili a quelle che hanno già visitato il sito, o ancora per creare campagne di acquisizione di nuovi clienti escludendo quelli esistenti.

 

Quindi, mentre il pixel favorisce il retargeting esclusivamente online e in relazione al sito web, la nuova modalità dovrebbe aiutare nella creazione di un elenco di utenti che hanno visitato il punto vendita negli ultimi 30 giorni, mettendo così in stretto contatto mondo offline e online.

 

La novità introdotta dal social network, oltre che per fidelizzare i clienti, sarà utile per spingere l’acquisto su più canali (dal negozio all’e-commerce sul sito del negozio) e la promozione di annunci con contenuti e attività simili a quelli già ricercati nel negozio.

 

La conversione si pone sempre di più al centro delle nuove modalità di marketing di Facebook e, come si vede, nonostante la crescita del commercio online, il ruolo del punto vendita resta ancora essenziale.

 

 

 

 

 

 

 

 

Idee digitali è la nuova rubrica del portale Sistemiamo l’Italia, pensata con l’obiettivo di offrire agli studi professionali e alle PMI consigli utili su come utilizzare i social network e sfruttare le possibilità offerte dal web per migliorare la comunicazione digitale, apportando vantaggi alla propria professione.

A cura di Eggers 2.0.

Comments are closed.