news

L’Advertising su Facebook per aziende e professionisti – V parte

L’Advertising su Facebook per aziende e professionisti – V parte

02/05/2016
Idee digitali

Le inserzioni di Facebook che permettono di raggiungere le persone vicino alla propria azienda e raccogliere contatti.

 

 

Dopo aver visto come promuovere la propria pagina Facebook, come mettere in evidenza i post, come incrementare il numero di visite al sito web, come favorire le conversioni sul sito e come promuovere le APP, oggi diamo uno sguardo agli strumenti ancora più strettamente legati alla promozione della propria azienda.

 

 

  1. Raggiungere la notorietà in zona 

È un obiettivo con il quale è possibile far conoscere la propria attività direttamente alle persone che si trovano nelle vicinanze della propria azienda, soprattutto quando si hanno delle speciali attività, eventi o promozioni in corso.

Per farlo, come visto in precedenza, bisogna andare in “Gestione inserzioni” e scegliere la voce “Raggiungi le persone vicino alla tua azienda”. 

Si seleziona quindi la propria pagina FB oppure si inserisce il link al proprio sito e da qui in avanti sarà possibile personalizzare come sempre il proprio annuncio, partendo stavolta dall’inserimento dell’indirizzo. Davanti si avrà infatti una mappa che rende visibile l’area di destinazione e grazie alla quale è possibile scegliere e personalizzare il raggio d’azione e visibilità da 1 km a più di 70 km. 

Effettuato questo passaggio, si potrà definire il target (età e genere), il budget (giornaliero o totale) e i posizionamenti. In quest’ultimo caso, sarà possibile affidarsi all’automatico che è la scelta consigliata perché mostra le inserzioni nei luoghi in cui si raggiungerà il pubblico con maggiore probabilità, oppure scegliere da sé i posizionamenti optando per la visibilità sulla sezione notizie dei dispositivi mobile e/o sulla sezione notizie dei computer. In relazione ai mobile, sarà anche possibile scegliere il dispositivo in base al sistema operativo (Android – iOS – tutti) e indicando se solo con connessione wi-fi oppure no.

Il passaggio successivo consiste nello scegliere l’aspetto che deve avere l’inserzione, se essere mostrata con un’immagine, un video oppure uno slideshow (una serie di 3-7 riprodotte come un video). A questo punto, bisognerà inserire un breve testo che racconti l’attività, un link alla propria pagina FB oppure al sito web e un invito all’azione. In questo caso, è consigliabile scegliere il pulsante “indicazioni stradali”, così quando gli utenti cliccheranno potranno avere subito tutte le info di cui hanno bisogno.

 

  1. Raccogliere contatti per la propria azienda  

Si tratta di un obiettivo per creare un modulo che raccoglierà informazioni dalle persone, incluse le iscrizioni alle newsletter, le stime dei prezzi e le chiamate di follow-up. È in pratica un sistema per fare lead generation, dal momento che si tratta di acquisire contatti di possibili clienti e permettere loro di iscriversi rapidamente e nel rispetto della privacy agli aggiornamenti delle aziende.

Si parte come sempre da “Gestione inserzioni” e dalla selezione dell’obiettivo “Raccogli contatti per la tua azienda”. 

In questo caso specifico, trattandosi di un tema più delicato, Facebook consiglia di avere una consulenza legale rispetto alle domande che saranno poi inserite nel form e di consultare bene le norme relative a questo genere di inserzione. È un passaggio molto importante a cui prestare attenzione. 

Dopodiché è possibile procedere con l’impostazione della campagna scegliendo pubblico, budget, posizionamento, programmazione, contenuti foto/video e un invito all’azione, come negli altri casi.

A differenza però delle altre inserzioni, qui si procede con la creazione di un modulo contatti spuntando le informazioni che si desidera ricevere (un massimo di tre domande) e aggiungendo una scheda contesto (per fornire maggiori informazioni), un link alla normativa sulla privacy e un link al sito web. 

Le aziende possono personalizzare i moduli con domande aperte oppure a risposta multipla, includendo – se vogliono – anche un’esclusione di responsabilità personalizzata perché possono ricorrere all’utilizzo di un linguaggio legale preapprovato.

Dall’altro lato, quando gli utenti cliccano sull’inserzione si apre il modulo con le relative informazioni di contatto già inserite, in base alle informazioni condivise con Facebook, ad esempio il nome e l’indirizzo e-mail. In questo modo, dovranno solo completare il form inserendo altre informazioni e inviando il modulo compilato automaticamente. Prima dell’invio, potranno anche modificare le loro informazioni di contatto, che non verranno mai inviate all’azienda fino a quando non cliccano sul pulsante “Invia”.

È un genere di inserzione sempre più in crescita su Facebook, perché consente alle aziende di connettersi con le persone interessate ai loro prodotti e servizi attraverso un meccanismo semplificato, ma anche perché permette di raccogliere informazioni su potenziali clienti. 

Nel prossimo articolo sul tema continueremo ad esaminare ancora altre tipologie di obiettivi pubblicitari.

 

****

Idee Digitali è la nuova rubrica del portale Sistemiamo l’Italia, pensata con l’obiettivo di offrire agli studi professionali e alle PMI consigli utili su come utilizzare i social network e sfruttare le possibilità offerte dal web per migliorare la comunicazione digitale, apportando vantaggi alla propria professione.

A cura di Eggers 2.0.

 

Comments are closed.