news

Vendita 24 ore su 24, 7 giorni su 7 con l’eCommerce

Vendita 24 ore su 24, 7 giorni su 7 con l’eCommerce

05/12/2016
Impresa digitale

Le imprese di distribuzione all’ingrosso e l’eCommerce

Lo shopping online è ormai da tempo entrato nelle abitudini della maggior parte delle persone e i loro smartphone, che guidano la crescita degli acquisti via web. Infatti, circa il 63% degli utenti utilizza dispositivi mobili per comprare online.

Abbigliamento, borse, cosmetici, accessori e scarpe, gadget, articoli per la pesca. Ma anche auto e moto, casalinghi, vino, biciclette, prodotti elettronici e farmaceutici, libri, occhiali, giocattoli, oramai vengono acquistati sul web attraverso le quasi 15mila aziende operanti nel settore delle vendite online che, a fine 2015, risultavano iscritte al Registro delle Imprese delle Camere di commercio. Ma lo shopping online non è un’opportunità solo per le aziende B2C: questo, infatti, è solo la punta dell’icerberg del commercio elettronico, mentre l’eCommerce B2B è la parte sommersa che ha un valore ben maggiore. Le aziende B2B che utilizzano il web come strumento per le vendite sono sempre più numerose e ne traggono un vantaggio competitivo rispetto a chi non offre questo servizio. ECommerce B2B non è solo sinonimo di vendite online, ma deve essere inteso come un modo più efficiente per organizzare l’azienda, prevedendo dei processi che si basano fortemente sul ricorso alle tecnologie digitali sia internamente sia esternamente.

In generale, il valore degli scambi delle aziende B2B in Italia è pari a circa 2.700 miliardi di euro l’anno: di questi 2.700 miliardi, l’eCommerce B2B vale il 10%.

Il Consorzio Netcomm ha condotto una ricerca sull’eCommerce B2B: secondo lo studio, condotto su un campione di 500 imprese italiane B2B, il valore delle transazioni digitali di queste si attesta a circa 18-23 miliardi di euro, un valore maggiore dell’eCommerce B2C, che secondo le ultime rilevazioni si attesta per il 2015 a 16,6 miliardi di euro.

Dallo studio dell’”Osservatorio Fatturazione Elettronica e Dematerializzazione della School of Management del Politecnico di Milano” emerge che il processo di digitalizzazione delle aziende B2B è percepito dalle imprese italiane più come uno sviluppo che come una vera e propria rivoluzione dei modelli di business (46%).

Dall’analisi emerge che in Italia esistono 7.500 siti di eCommerce riconducibili ad aziende B2B, pari al 38% del numero complessivo di siti di eCommerce italiani. Questi 7.500 siti sono per il 51% aziende operanti nel commercio all’ingrosso e per il 31% nella produzione industriale e per il 76% si tratta di microimprese. Tra le 7.500 imprese B2B che vendono online il 16% svolge attività di esportazione all’estero, mentre l’84% vende solo in Italia.

Il 12% delle imprese B2B ha attivato una o più forme di vendita online, tra queste il 44% ha attivato la vendita diretta al cliente finale, eliminando l’intermediazione di distributore/retailer. Il 24% ha attivato uno o più servizi digitali nella fase del pre e del post vendita e mentre il 56% non ha attivato nessuna attività o servizio digitale nei processi commerciali.

La ricerca mostra anche che il 53% delle aziende intervistate ha fatto investimenti negli ultimi 12 mesi per sviluppare qualche elemento digitale nel processo commerciale ma le aree dove hanno investito maggiormente sono quelle più basiche e semplici, come lo sviluppo di contenuti inerenti ai prodotti (76%) e il web marketing (64%), mentre risultano agli ultimi posti gli investimenti in Mobile Commerce, in CRM e per lo sviluppo della presenza nei marketplace.

Da un’analisi dell’eCommerce nel commercio e nel turismo svolta da Ansa.it, emerge che nel settore distributivo all’ingrosso e al dettaglio nel 2012 si rilevava un’incidenza di imprese attive nell’eCommerce dello 0,9% nelle più piccole e dell’8,7% nelle più grandi. Nel 2016 queste quote saranno più del doppio, e pari al 2,3% per le aziende minori e al 18,7% in quelle con più di 10 addetti.

Quali sono i benefici dell’adozione dell’eCommerce per le imprese all’ingrosso?

Per cogliere pienamente i benefici derivanti dall’adozione dell’eCommerce B2B bisogna intenderlo come strumento per la gestione dei processi della catena del valore aziendale e non come mero strumento di vendite online. Il risparmio che le imprese all’ingrosso potrebbero ottenere dall’adozione di modelli di eCommerce B2B estesi su tutto il ciclo Ordine-Pagamento è pari a circa 60 miliardi di euro all’anno. I benefici derivano da un recupero di produttività del personale che potrebbe generare un enorme bacino di capacità per migliorare l’efficacia dei processi a parità di risorse operative impegnate. In altri termini, si libererebbe la capacità di innovazione e creatività che sono, invece, oggi imprigionate nell’esecuzione di attività a scarso o nullo valore aggiunto.

L’adozione dell’eCommerce B2b in tutte le fasi della relazione Cliente-Fornitore permette di ridurre il capitale circolante e il capitale fisso, portare più efficienza, meno costi operativi, maggiore efficacia e migliori servizi per le imprese.

I benefici legati all’implementazione di un modello di eCommerce B2B finalizzato alla completa integrazione del Ciclo Ordine-Pagamento sono da ricercare nell’automazione dei processi e nel miglioramento della qualità e, di conseguenza, nella riduzione di costi di gestione e risoluzione di non conformità.

A questi benefici basati sull’efficienza, non bisogna dimenticare i benefici di maggiore efficacia del processo, come ad esempio quelli legati a tempestività e accuratezza: sicuramente sono più difficili da misurare, ma non per questo sono da sottovalutare. Basti pensare che il disallineamento delle anagrafiche di cliente e fornitore è da solo la causa di oltre il 50% degli errori che si possono riscontrare lungo il ciclo dell’ordine.

Quindi, il commercio all’ingrosso cambia e continuerà a cambiare, e gli strumenti per gestirlo, di conseguenza, devono allinearsi a questo cambiamento.

La soluzione di Sistemi

Creare nuove opportunità di vendita, garantire risposte tempestive alle richieste dei clienti, coordinare i diversi canali di vendita sono gli elementi chiave per il successo delle aziende che operano nel settore della distribuzione all’ingrosso. Sistemi conosce bene i processi di tale settore e per questo supporta le aziende con la nuova versione di eSolver, l’ERP completo e integrato, che contiene l’integrazione del sistema di eCommerce.

Grazie a Sistemi, le aziende del settore all’ingrosso non solo potranno affrontare i competitor adeguandosi alla digitalizzazione, ma otterranno un vantaggio competitivo grazie al valore aggiunto apportato dal sistema dell’eCommerce.

Fonti:
Osservatorio Fatturazione Elettronica e Dematerializzazione della School of Management del Politecnico di Milano
Osservatorio Fattura Elettronica e Digitalizzazione del Politecnico di Milano, Trasformazione Digitale: B2B… or not to be
http://www.consorzionetcomm.it/Eventi/Il-B2B-E-La-Trasformazione-Digitale-Nel-Rapporto-Tra-Imprese.kl

Comments are closed.