news

WordPress: la personalizzazione attraverso i Widget

WordPress: la personalizzazione attraverso i Widget

23/10/2015
Idee digitali

I widget tra implementazione e utilizzo, per personalizzare al meglio il proprio sito.

 

 

Se negli ultimi articoli su WordPress abbiamo parlato della creazione e gestione dei post e dell’inserimento delle immagini, oggi affronteremo il tema più dei widget per capire cosa sono, come funzionano e perché utilizzarli.

 

I widget sono degli elementi che aggiungono più opzioni all’esperienza del visitatore sul sito e permettono di personalizzare il proprio sito WordPress in modo semplice e veloce. Sono molto utili e possono essere usati da tutti senza delle necessarie conoscenze del linguaggio di programmazione.

 

Generalmente quando parliamo di widget ci riferiamo a tutte quelle informazioni specifiche che possiamo trovare in determinate aree del sito, quali la sidebar (la barra laterale) e il footer (la parte in fondo del sito).

 

Entrando nello specifico, tra gli esempi di widget predefiniti abbiamo:

  • area con gli articoli recenti
  • area con commenti recenti
  • barra di ricerca
  • calendario
  • archivio
  • categorie
  • RSS
  • tag cloud
  • form per i contatti

 

I widget disponibili possono essere diversi a seconda del tipo di template scelto per il proprio sito. Cliccando qui, ad esempio, è possibile visitare la Plugin Directory di WordPress e scoprire quali sono i widget che fanno al proprio caso.

 

 

Scaricare e installare nuovi widget

Quindi c’è sempre la possibilità di ampliare il numero di widget a disposizione e lo si può fare nello specifico in due modi diversi.

Entrando nel proprio sito, basta andare nel “Pannello di Amministrazione” e cliccare su “Plugin” e quindi su “Aggiungi Nuovo”. A questo punto, nell’area di ricerca occorre inserire il nome del plugin che interessa, ossia il plugin che darà vita al widget. Una volta trovato, si può cliccare su “Installa” e infine su “Attiva Plugin”.

È anche possibile scaricare direttamente da questo link (sotto forma di file zip) il plugin che interessa. Effettuata questa operazione, si può andare sempre nel “Pannello di Amministrazione” e cliccare prima su “Plugin”, poi su “Aggiungi Nuovo” e infine sulla voce che c’è subito accanto, “Carica plugin”. Si carica il file e si clicca quindi su “Installa” e infine su “Attiva Plugin”.

 

 

Posizionare i widget sul proprio sito

Il procedimento attraverso cui posizionare i widget – che si trovano in genere nella sidebar o nel footer – è molto semplice. Ecco alcune istruzioni:

Occorre andare sempre nel “Pannello di Amministrazione” e cliccare su “Aspetto” e poi su “Widget”. Qui si trova un pannello con tutti i widget predefiniti e con quelli che nel caso sono stati scaricati.

A destra del pannello ci sono le aree (diverse tipologie di sidebar e footer) in cui è possibile posizionare i widget. Bisogna solo individuare il widget che interessa e trascinarlo nell’area in cui si desidera che sia visibile.

 

 

Conclusioni

Come si vede, si tratta sempre di procedimenti molto semplici e in pochi passaggi è facile personalizzare al meglio il proprio sito in base a quelle che sono le proprie preferenze e necessità, rendendo soprattutto funzionale la navigazione per gli utenti che lo visiteranno.

 

****

 

Idee Digitali è la nuova rubrica del portale Sistemiamo l’Italia, pensata con l’obiettivo di offrire agli studi professionali e alle PMI consigli utili su come utilizzare i social network e sfruttare le possibilità offerte dal web per migliorare la comunicazione digitale, apportando vantaggi alla propria professione.

A cura di Eggers 2.0.

Comments are closed.