FAQ • Lavoro e HR

La CIGS per contratto di espansione obbliga a pagare il contributo addizionale?

La CIGS per contratto di espansione obbliga a pagare il contributo addizionale? Se sì, come si calcola?

Si, l’integrazione straordinaria legata al contratto di espansione soggiace al versamento del contributo addizionale ex art. 5 D.Lgs. n. 148/2015. Esso è articolato in misura progressiva: 9% della retribuzione globale che sarebbe spettata al lavoratore per le ore non prestate, per i periodi di CIGO/CIGS fruiti in uno o più interventi concessi fino a 52 settimane; 12% oltre le 52 e sino a 104 settimane; 15% oltre le 104 settimane in un quinquennio mobile. Quindi, dal periodo di paga successivo al provvedimento di concessione della CIGS, l’azienda deve versare il contributo addizionale calcolato sulla retribuzione globale che sarebbe spettata ai lavoratori per le ore non prestate. Per maggiori approfondimenti si veda quanto precisato dall’Inps nella circolare 3 settembre 2020, n. 98.

Email per categoria

Se vuoi essere aggiornato sui contenuti della rubrica "Lavoro e HR", lascia la tua mail.

Registrandoti confermi di aver letto ed accettato la privacy *