FAQ • Lavoro e HR

Ti basta per leggerlo tutto

Ti basta per leggerlo tutto

Nel “regime” COVID-19, è ancora ammesso il contratto in deroga?

Certamente. Al di fuori delle diverse norme emergenziali (si veda, da ultimo, il D.L. n. 104/2020), l’art. 19, co. 3, del D.Lgs. 15 giugno 2015, n. 81, dispone che – ferma la durata massima per sommatoria di tutti i contratti a termine, somministrazione inclusa, di 24 mesi o il maggior periodo previsto dai contratti collettivi per mansioni di pari livello e categoria legale – un ulteriore contratto a tempo determinato fra gli stessi soggetti, della durata massima di 12 mesi, può essere stipulato presso l’Ispettorato Territoriale del Lavoro competente per territorio. In caso di mancato rispetto di tale procedura o di superamento del termine ivi stabilito, lo stesso si trasforma in contratto a tempo indeterminato dalla data della stipulazione.

Email per categoria

Se vuoi essere aggiornato sui contenuti della rubrica "Lavoro e HR", lascia la tua mail.

Registrandoti confermi di aver letto ed accettato la privacy *