FAQ • Lavoro e HR

Se si applica la disciplina del lavoro subordinato, il co.co.co. conta in organico?

Il collaboratore co. co. co. può incidere sulla determinazione dell'organico aziendale, se si applica la disciplina del lavoro subordinato?

Premesso che si applica la disciplina del rapporto di lavoro subordinato anche ai rapporti di collaborazione che si concretano in prestazioni prevalentemente personali, continuative e le cui modalità di esecuzione sono organizzate dal committente, l’Ispettorato Nazionale (si veda la circolare 30 ottobre 2020, n. 7) ha precisato che l’estensione della disciplina del lavoro subordinato al collaboratore etero-organizzato, configurandosi come un meccanismo di tutela del singolo lavoratore, non può incidere sulla determinazione dell’organico aziendale e, di conseguenza, sugli istituti normativi o contrattuali connessi alle soglie dimensionali dell’azienda (per esempio: gli obblighi di assunzione di disabili di cui alla legge 12 marzo 1999, n. 68). Non è però affatto certo che, in sede di eventuale contenzioso, il giudice sia del medesimo avviso.

Email per categoria

Se vuoi essere aggiornato sui contenuti della rubrica "Lavoro e HR", lascia la tua mail.

Registrandoti confermi di aver letto ed accettato la privacy *