news

Dal 10 aprile operativo l’aggiornamento dei sistemi e degli schemi del Processo Civile Telematico

Dal 10 aprile operativo l’aggiornamento dei sistemi e degli schemi del Processo Civile Telematico

20/04/2017
Digitalizzazione

Con notizia dello scorso 7 aprile 2017 (la news è reperibile a questo link) il Ministero della Giustizia ha finalmente annunciato la piena operatività degli importanti aggiornamenti apportati ai sistemi di deposito per il Processo Civile Telematico.

Come abbiamo sottolineato in un precedente articolo pubblicato su queste pagine, gli aggiornamenti hanno riguardato – in particolare – l’upgrade di alcune tipologie di atto già presenti nel sistema (quali – ad esempio – il pignoramento presso terzi) nonché l’introduzione di nuovi schemi per la trasmissione degli atti alle cancellerie.

A partire dal 10 aprile scorso, quindi, la maggior parte dei redattori sono stati aggiornati al fine di permettere il deposito di queste nuove tipologie di atto, fra le quali:

  • “OpposizioneAllaDistribuzione”: da associare al DEPOSITO RICORSO PER OPPOSIZIONE ALLA DISTRIBUZIONE (EX ART. 512 co. 2) ;
  • “OpposizioneAttiEsecutivi”: da associare al DEPOSITO RICORSO PER OPPOSIZIONE AGLI ATTI ESECUTIVI (EX ART. 617)
  • “OpposizioneAllaEsecuzione”: da associare al DEPOSITO RICORSO PER OPPOSIZIONE ALLA ESECUZIONE (EX ART. 615 co.2)
  • “OpposizioneDiTerzi”: da associare al DEPOSITO RICORSO PER OPPOSIZIONE DI TERZI (EX ART. 619 co. 2) (presente nei riti post legge 80) “
  • “OpposizioneCumuloMezziEspropiazione”: da associare al DEPOSITO OPPOSIZIONE PER CUMULO DEI MEZZI DI ESPROPRIAZIONE (EX. ART. 483);
  • “RicorsoExArt534Ter”: da associare al DEPOSITO RICORSO EX ART. 534 TER.
  • “ricorso per apertura amministrazione di sostegno” (oggetto 413061 – apertura amministrazione di sostegno).
  • “Trattamento Sanitario Obbligatorio” che sarà inserito all’interno degli atti introduttivi del giudizio
  • “Successioni”

 

L’invito, quindi, è quello di provvedere all’aggiornamento dei propri sistemi software per il deposito telematico, al fine di avere immediata disponibilità dei nuovi schemi abilitati dal Ministero della Giustizia.

 

A cura di Luca Sileni – Avv.to iscritto all’ordine di Grosseto referente informatico dell’ODA di Grosseto e Segretario del Centro Studi Processo Telematico

Comments are closed.