news

Novità in ambito di processo civile telematico – maggio 2017

Novità in ambito di processo civile telematico – maggio 2017

01/06/2017
Digitalizzazione

Nel mese di maggio il Ministero della Giustizia ha rilasciato una serie di aggiornamenti e novità relative all’ambito della digitalizzazione del processo civile. In primis è stato annunciato – con questo comunicato – l’aggiornamento dei certificati di autenticazione dei proxy di accesso ai servizi, modifica – questa – per lo più indirizzata alle software house ed ai fornitori di servizi digitali agli Avvocati.

È stata poi annunciata, con notizia del 30 maggio 2017, la variazione dell’indirizzo PEC della Corte di Cassazione utilizzato per le comunicazioni:

“Si informa che a decorrere dal 19 giugno 2017 le comunicazioni e notificazioni della Corte Suprema di Cassazione verranno inviate dall’indirizzo cassazione@ptel.giustiziacert.it.

Al fine di consentire il corretto smaltimento dei messaggi, la Suprema Corte invierà comunicazioni e notificazioni dall’attuale casella (cassazione@civile.ptel.giustiziacert.it) fino alle ore 15 circa di giovedì 15 giugno 2017.”

Da ultimo, poi, sono stati modificati gli accessi ai fascicoli della Volontaria Giurisdizione da parte di soggetti terzi rispetto alle parti ritualmente costituite, in particolare, è stato autorizzato l’accesso ai fascicoli telematici di cancelleria anche a:

  • Curatore, Tutore, Protutore Amministratore di sostegno
  • Notaio o altro Pubblico Ufficiale
  • Ispettore Giudiziario, Ausiliario del Giudice o Curatore eredità giacente.
  • C.T.U. (Consulente Tecnico di Ufficio), Esperto o Perito.

La cancelleria, quindi, potrà in autonomia gestire l’abilitazione e la disabilitazione alla visione del fascicolo per i soggetti sopra citati.

 

 

A cura di Luca Sileni – Avv.to iscritto all’ordine di Grosseto referente informatico dell’ODA di Grosseto e Segretario del Centro Studi Processo Telematico

Comments are closed.