Conservazione

Tempo di lettura:

Tempo di lettura:

Prorogata a gennaio 2019 la conservazione centralizzata del LUL

L’art.1 comma 1154  della legge 27 dicembre 2017 n.205 (G.U. n.302 del 29 dicembre 2017), intervenendo a modificare l’art.15 primo comma del decreto legislativo 14 settembre 2015 n.151  (G.U. n. 221 del 23 settembre 2015), proroga al 1° gennaio 2019 la tenuta e la conservazione in modalità telematica del libro unico del lavoro, presso il Ministero del lavoro e delle politiche sociali.
 
Il secondo comma del suddetto decreto legislativo 151/2015 prevedeva poi l’emissione di un decreto del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali (entro sei mesi dalla data di entrata in vigore ma ad oggi non ancora emanato) per stabilire le modalità tecniche ed organizzative per l’interoperabilità, la tenuta, l’aggiornamento e la conservazione dei dati contenuti nel libro unico del lavoro.
 
Obiettivo primario della suddetta modalità di tenuta e di conservazione, è certamente quella di ridurre i costi di gestione del LUL in capo alle imprese, oltre che, così come si legge  dalla relazione illustrativa, consentire di “rendere più efficaci i controlli volti a combattere il lavoro nero e irregolare”.
 
 
Link: www.gazzettaufficiale.it
 
Umberto Zanini, Dottore Commercialista e Revisore Legale

Email per categoria

Se vuoi essere aggiornato sui contenuti della rubrica "Conservazione", lascia la tua mail.

Registrandoti confermi di aver letto ed accettato la privacy *