news

CO.CO.PRO: forma scritta a pena di conversione

CO.CO.PRO: forma scritta a pena di conversione

28/10/2014
Gestione delle paghe

Per il contratto a progetto non è sufficiente una “stretta di mano” tra committente e collaboratore, ma occorre che il contratto sia stipulato per iscritto. Infatti, mentre fino alla metà del 2013, la forma scritta era prevista solo ai fini della prova, l’emanazione del D.L. 28 giugno 2013, n. 76, ha comportato – tramite la modifica all’articolo 62 del D.Lgs. n. 276/2003 – l’obbligatorietà dell’atto scritto a partire dal 28 giugno 2013.

In pratica, è sempre necessario l’accordo scritto, con evidenziazione dei seguenti elementi:

a) indicazione della durata, determinata o determinabile, della prestazione di lavoro;

b) descrizione del progetto, con individuazione del suo contenuto caratterizzante e del risultato finale che si intende conseguire;

c) corrispettivo e criteri per la sua determinazione, nonché tempi e modalità di pagamento e la disciplina dei rimborsi spese;

d) forme di coordinamento del lavoratore a progetto al committente sulla esecuzione, anche temporale, della prestazione lavorativa, che in ogni caso non possono essere tali da pregiudicarne l’autonomia nella esecuzione dell’obbligazione lavorativa;

e) eventuali misure per la tutela della salute e sicurezza del collaboratore a progetto, fermo restando che, anche in tal caso, si applicano le norme di cui al decreto legislativo n. 81/2008.

Aggiungiamo poi che le parti potrebbero decidere di voler regolare anche il caso di un eventuale recesso anticipato del solo collaboratore, del committente o di entrambi.

Infine, va evidenziato che il Ministero del lavoro, nella circolare 29 agosto 2013, n. 35, ha precisato che il contratto di collaborazione coordinata e continuativa a progetto è un contratto rispetto al quale la forma scritta costituisce elemento di legittimità dello stesso (cd. forma scritta ad substantiam).

 

A cura di Alberto Bosco – Esperto di diritto del lavoro, Giuslavorista, Pubblicista de Il Sole24Ore. Consulente aziendale e formatore

Comments are closed.