FAQ • Conservazione digitale

Come si calcola l’imposta di bollo sul libro inventari?

In caso di conservazione digitale del libro inventari, come si calcola l'imposta di bollo?

A norma dell’art. 6, DMEF 17 giugno 2014, in caso di conservazione digitale del libro inventari, l’imposta di bollo si assolve ogni 2.500 registrazioni o frazioni di esse, e dove per registrazione deve intendersi “accadimento contabile”, mentre così come riportato nella risoluzione 161/E del 9 luglio 2007, “se si guarda al libro degli inventari per accadimento contabile deve intendersi la registrazione relativa a ciascun cespite, – nonché la registrazione della nota integrativa – mentre per il libro giornale il concetto di registrazione va riferito ad ogni singola operazione rilevata in partita doppia, a prescindere dalle righe di dettaglio interessate.”

Email per categoria

Se vuoi essere aggiornato sui contenuti della rubrica "Conservazione digitale", lascia la tua mail.

Registrandoti confermi di aver letto ed accettato la privacy *