FAQ • Conservazione

Entro quando va eseguita la conservazione digitale della nota spese?

Qualora vengano eseguite delle trasferte da parte dei dipendenti o degli amministratori, la redazione della nota spese consente loro di essere rimborsati delle spese effettivamente sostenute purché opportunamente documentate. Tramite apposite applicazioni installate negli smartphone del trasfertista, è possibile per l’azienda gestire in modalità totalmente digitale la nota spese, composta da un prospetto in cui dettagliare le spese sostenute, ed allegando alla stessa i documenti giustificativi.

Trattandosi di documenti informatici rilevanti ai fini fiscali, così come stabilito dall’art. 3, terzo comma del DMEF 17 giugno 2014, la nota spese dovrà essere conservata entro 3 mesi dal termine ultimo di trasmissione delle dichiarazioni, e quindi con riguardo alle note spese inerenti l’anno 2019, considerato che il termine di trasmissione è il 30 novembre 2020, i file delle note spese dovranno essere conservati entro il 28 febbraio 2021.

Email per categoria

Se vuoi essere aggiornato sui contenuti della rubrica "Conservazione", lascia la tua mail.

Registrandoti confermi di aver letto ed accettato la privacy *