news

Incentivo Occupazione Sud: gli adempimenti del datore

Incentivo Occupazione Sud: gli adempimenti del datore

28/04/2017
Gestione delle paghe

La circolare Inps n. 41/2017 dispone che il datore deve inoltrare all’Inps, con il modulo on line “B.SUD”, una domanda preliminare di ammissione all’incentivo, indicando: il lavoratore assunto, da assumere o da trasformare a tempo indeterminato; la Regione e Provincia di esecuzione della prestazione (tra quelle ammesse); l’importo della retribuzione mensile media prevista o effettiva; l’aliquota contributiva datoriale.

 

L’Inps, calcola l’importo spettante, verifica se vi sono risorse residue e informa il datore, in modalità telematica, che è stato prenotato a suo favore l’importo dell’incentivo per l’assunzione del lavoratore indicato nell’istanza preliminare.

 

A questo punto, il datore, entro 7 giorni di calendario, deve, se ancora non l’ha fatto, effettuare l’assunzione. Inoltre, a pena di decadenza, entro 10 giorni di calendario dalla data di accoglimento della prenotazione, il datore deve comunicare l’avvenuta assunzione, chiedendo conferma della prenotazione effettuata a suo favore.

 

Occorre fare attenzione nel compilare moduli Inps e CO (Unilav/Unisomm) del rapporto per cui si chiede conferma della prenotazione: non è accettata una domanda che contiene dati diversi da quelli della prenotazione o cui è associata una CO Unilav/Unisomm non coerente; devono corrispondere il CF delle parti e il tipo di evento per cui spettano i benefici.

 

Nota Bene Nel part time, se aumenta la percentuale oraria di lavoro in corso di rapporto, inclusa la trasformazione a full time, il beneficio non può superare il massimo autorizzato e incrementato del 5%. In caso di diminuzione dell’orario, compresa la trasformazione a part time, il datore deve riparametrare l’incentivo spettante e fruire dell’importo ridotto.

 

A cura di Alberto Bosco – Esperto di diritto del lavoro, Giuslavorista, Pubblicista de Il Sole24Ore. Consulente aziendale e formatore.

Comments are closed.