news

La conciliazione può partire anche durante l’ispezione

La conciliazione può partire anche durante l’ispezione

10/04/2017
Gestione delle paghe

La conciliazione monocratica è possibile anche se, durante l’attività di vigilanza, l’ispettore ravvisa i presupposti per una soluzione conciliativa analoga a quella che segue una richiesta di intervento. A questo punto egli, acquisito il consenso delle parti alla trattativa (anche dopo il verbale di primo accesso) e ottenuto il via libera della sede dell’Ispettorato del lavoro, convoca datore e lavoratore, informandoli che possono farsi assistere dal sindacato o da un professionista cui abbiano conferito uno specifico mandato.

 

Il fatto che le parti accettino la convocazione causa l’interruzione dei termini per l’ispezione, fino alla conclusione del procedimento conciliativo (il termine ordinario per notificare eventuali violazioni non contestate immediatamente è di 90 giorni per i residenti in Italia).

 

E’ compito dell’Ispettore informare sia il datore che il lavoratore in ordine a quanto segue:

1) la validità delle rinunzie e transazioni, come pure l’efficacia e la vincolatività – ossia la non impugnabilità – dell’accordo eventualmente raggiunto in tale sede;

2) l’estinzione del procedimento ispettivo a seguito del versamento dei contributi (previdenziali e assicurativi) nonché del pagamento delle somme dovute al lavoratore;

 

In caso di mancato accordo o dell’assenza di una o di entrambe le parti convocate, attestata da apposito verbale, si ha la prosecuzione degli accertamenti ispettivi.

 

Infine, va evidenziato che, come precisato dal Ministero del lavoro (circ. n. 24/2004), la conciliazione contestuale può essere avviata fino al momento dell’emanazione di un qualsiasi provvedimento amministrativo sanzionatorio, salvo che il lavoratore, in relazione agli elementi di prova acquisiti in occasione del primo accesso ispettivo e alla loro capacità di tenuta in un eventuale contenzioso, possa essere considerato “in nero”.

 

 

A cura di Alberto Bosco – Esperto di diritto del lavoro, Giuslavorista, Pubblicista de Il Sole24Ore. Consulente aziendale e formatore.

Comments are closed.