news

Pubblicato il Decreto sul fascicolo sanitario elettronico

Pubblicato il Decreto sul fascicolo sanitario elettronico

19/11/2015
Digitalizzazione

Con la pubblicazione del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 29 settembre 2015 n.178 (G.U. n.263 del 11 novembre 2015), viene dato avvio al  fascicolo sanitario elettronico (FSE), e così come definito all’art. 12 del Decreto Legge 18 ottobre 2012 n.179, “ è l’insieme dei dati e documenti digitali di tipo sanitario  e  sociosanitario  generati  da eventi clinici presenti e trascorsi, riguardanti l’assistito”.

 

Il FSE consiste quindi in un nucleo minimo di dati e documenti quali i dati identificativi e amministrativi dell’assistito, i referti, i verbali di pronto soccorso, le lettere di dimissione, il profilo sanitario sintetico (il cosiddetto “patient summary”), il dossier farmaceutico, ed il consenso o diniego alla donazione di organi e tessuti.

Oltre ai suddetti dati e documenti, le Regioni, anche in base ai livelli di digitalizzazione raggiunto,  possono alimentare il FSE di altri documenti, quali le prescrizioni (specialistiche, farmaceutiche, etc), le prenotazioni (specialistiche, di ricovero, etc), le cartelle cliniche, i bilanci di salute, le assistenze domiciliari, i piani diagnostici-terapeutici, le vaccinazioni, etc.

 

Interessante poi l’istituzione del “Taccuino personale dell’assistito”,  che consiste in una sezione riservata del FSE all’interno della quale l’assistito potrà inserire dati e documenti relativi ai propri percorsi di cura, oltre che altre informazioni come per esempio quelle sull’attività fisica prodotti dallo smartwatch.

 

Va infine rilevato il portale www.fascicolosanitario.gov.it nato per raccogliere e monitorare i piani di progetto regionali riguardanti appunto il FSE, e da cui è possibile consultare leLinee guida per la presentazione dei piani di progetto regionali per il FSE”.

 

 

www.gazzettaufficiale.it

 

 

A cura di Umberto Zanini, Dottore Commercialista e Revisore Legale

Comments are closed.