news

Ampliamento della sperimentazione in ambito di Processo Tributario Telematico

Ampliamento della sperimentazione in ambito di Processo Tributario Telematico

19/07/2016
Digitalizzazione

Con Decreto del 30 giugno 2016, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 12 luglio 2016, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha finalmente varato l’ampliamento delle aree di sperimentazione relative al Processo Tributario Telematico, così come informalmente annunciato dal Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze Luigi Casero durante il suo intervento alla seconda giornata del “Forum PA 2016”.

Tale decreto, che all’articolo 1 si limita a richiamare il Decreto MEF 163/2013 ed il decreto 4 agosto 2015 contenente le specifiche tecniche relative a tale procedura telematica, con l’articolo 2 disegna un calendario a scaglioni per l’avvio del PTT in sei regioni italiane.

Sarà dunque permesso il deposito telematico degli atti del processo tributario, in commissione provincia e regionale, per tutti gli atti notificati a partire:

a) dal 15 ottobre 2016 per le regioni Abruzzo e Molise;

b) dal 15 novembre 2016 per le regioni Piemonte e Liguria;

c) dal 15 dicembre 2016 per le regioni Veneto ed Emilia Romagna.

Non più solo Umbria e Toscana, quindi, potranno usufruire dei servizi digitali di consultazione e deposito nell’ambito dei procedimenti tributari.

A questo indirizzo è possibile reperire il testo del decreto MEF 30 giugno 2016 così come pubblicato in Gazzetta Ufficiale:

http://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2016-07-12&atto.codiceRedazionale=16A05041&elenco30giorni=false

 

A cura di Luca Sileni – Avv.to iscritto all’ordine di Grosseto referente informatico dell’ODA di Grosseto e Segretario del Centro Studi Processo Telematico

Comments are closed.