news

Creare siti WEB con piattaforme CMS Open Source:  perché usare WordPress

Creare siti WEB con piattaforme CMS Open Source: perché usare WordPress

23/03/2015
Idee digitali

Nel mondo delle piattaforme Open Source, tra vantaggi e soluzioni esploriamo il caso WordPress, il più popolare CMS della rete.

 

 

I CMS (Content Management System) Open Source sono dei software progettati per creare siti web e, come l’acronimo suggerisce, sono sviluppati con l’obiettivo di favorire la gestione dei contenuti del sito, senza che sia necessario il possesso di conoscenze tecniche di programmazione web.

La principale caratteristica consiste nel fatto che presentano un codice sorgente libero, in quanto non coperto da diritti di autore, quindi accessibile e non a pagamento, e liberamente modificabile.

Piattaforme come Magento, Joomla!, Drupal e WordPress rientrano in questa categoria e sono, insieme a molti altri, tra i principali CMS Open Source. Se alcuni sono più specifici, come Magento indicato in particolare per l’e-commerce, altri come WordPress tendono a coprire qualsiasi esigenza di content management.

Scegliere questi sistemi, rispetto ad una piattaforma realizzata ad hoc, significa scegliere in genere delle soluzioni che sono:

  • semplici, perché alla portata di tutti;
  • economiche ed efficaci;
  • flessibili, in quanto altamente personalizzabili;
  • utili per rispondere a molteplici utilizzi (dalla costruzione del sito personale, al sito o al blog aziendale).

 

In più consentono di non essere “prigionieri” delle Web Agency, che hanno creato invece un linguaggi ad hoc…

Come abbiamo detto, i CMS sono numerosi come anche le categorie in cui si dividono (e-commerce, wiki, blog…), ma vorremmo portarvi a scoprire quello che attualmente è tra i numeri uno dei sistemi Open Source: WordPress.

Ad oggi è il sistema più utilizzato e popolare, basti pensare che viene usato dal New York Times, Mashable, TechCrunch, Time, CNN e molti altri. Scopriamo insieme il perché e il suo funzionamento.

 

DOWNLOAD GRATUITO e INSTALLAZIONE

Nato come piattaforma per blog e poi evolutasi fino a rispondere alle più svariate esigenze di utilizzo, WordPress può essere scaricato gratuitamente dal sito ufficiale e deve essere installato su un hosting (es. Aruba) dove sarà acquistato il dominio per il proprio sito e che è già predisposto per il corretto funzionamento di WordPress, dal momento che offre uno spazio web con supporto PHP e database MySQL (archivio virtuale in cui sono salvate tutte le informazioni relative al sito).

 

SPAZIO ONLINE

Al tempo stesso, WordPress offre la possibilità di avere direttamente online uno spazio gratuito dove realizzare il proprio sito/blog. In questo caso, però, non si dispone di tutte le funzioni aggiuntive e quindi il livello di personalizzazione è basso. È una soluzione consigliabile solo quando non si hanno particolari pretese e si vuole semplicemente avere uno spazio, perché semplice, economico e facilmente gestibile in modo autonomo fin da subito.

 

DESIGN

Nel momento in cui WordPress è stato installato, si presenta come un sito funzionante ma estremamente semplificato. Ci si trova davanti la bacheca – con il menù principale a lato sinistro – attraverso cui gestire tutte le informazioni relative ai contenuti, dagli articoli ai commenti e alle categorie.

Occorre a questo punto arricchire il sito, aggiungendo funzioni ed elementi grafici. L’elevata possibilità di personalizzazione grafica è uno dei suoi maggior pregi e può essere effettuata grazie alla disponibilità di un altissimo numero di template, temi disponibili sia gratuitamente che a pagamento. Molti prevedono funzionalità diverse tra loro e, come vedrete, possono essere consultati seguendo le varie tipologie attraverso cui sono classificati: dai temi corporate, ai magazine, dagli e-commerce ai mobile.

 

PLUGIN

I migliaia di plugin, componenti aggiuntivi che WordPress mette a disposizione, sono un ulteriore elemento che contribuisce alla personalizzazione del sito. Grazie a questi è possibile aggiungere nuove funzionalità che vanno dall’inserimento dei bottoni social ai moduli per i contatti, e che completano il sito. Anche i plugin sono disponibili sia gratuitamente che a pagamento e qui potete trovare, ad esempio, una directory dedicata e fornita da WordPress.

Questi sono i principali elementi che distinguono WordPress, una piattaforma che permette di non dover creare tutto da zero, accessibile per diverse esigenze e tasche, intuitiva e quindi facilmente e direttamente gestibile da chiunque, senza il necessario ausilio di un webmaster.

Tutto ciò non esclude, al tempo stesso, l’assistenza di esperti, in particolare nel momento in cui si intende costruire attraverso WordPress un sito professionale che contempla un elevato livello di personalizzazione in termini di prestazione e grafica. In questo caso, l’assistenza diventa necessaria per raggiungere un ottimo risultato.

Ancora da considerare è che la larga diffusione di WordPress non costituisce solo un semplice elemento di popolarità, ma indica soprattutto la presenza di una grande community sempre attiva, che lavora costantemente per migliorare questo software e facilitare la sua evoluzione, risolvendo problemi, creando nuove soluzioni e materiale gratuito.

 

****

 

Idee Digitali è la nuova rubrica del portale Sistemiamo l’Italia, pensata con l’obiettivo di offrire agli studi professionali e alle PMI consigli utili su come utilizzare i social network e sfruttare le possibilità offerte dal web per migliorare la comunicazione digitale, apportando vantaggi alla propria professione. A cura di Eggers 2.0.

Comments are closed.