news

Da questo mese 2 nuovi gestori SPID

Da questo mese 2 nuovi gestori SPID

08/09/2016
Digitalizzazione

Con un comunicato stampa del 26 luglio 2016, l’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID) ha informato che da questo mese sono attivi due nuovi gestori dell’identità digitale SPID, e si tratta di Aruba PEC Spa, e Sielte Spa.

 

Per imprese e professionisti (soprattutto Commercialisti e Consulenti del lavoro), oltre ad InfoCert SpA, Poste Italiane SpA e Telecom Italia Trust Technologies Srl, è possibile scegliere anche Aruba PEC Spa oppure Sielte Spa quali gestori SPID per accedere ai servizi on-line offerti dalle PA: Agenzia delle Entrate, INPS, INAIL, Equitalia, Unioncamere, etc.

 

Il sistema SPID prevede tre livelli crescenti in termini di sicurezza informatica

SPID livello 1, ove il gestore dell’identità digitale rende disponibile un sistema di autenticazione informatica ad un solo fattore, solitamente basato su “username ” e “password”;

SPID livello 2, ove il gestore dell’identità digitale rende disponibile un sistema di autenticazione informatica a due fattori, ed oltre a “username” e “password” viene richiesto un OTP (One Time Password) inviato via SMS;

SPID livello 3, ove il gestore dell’identità digitale rende disponibile un sistema di autenticazione informatica a due fattori, basati su certificati digitali custoditi su dispositivi sicuri di firma digitale.

 

Per imprese e professionisti che in questo periodo stanno decidendo quale gestore SPID utilizzare, è rilevante tener presente almeno tre aspetti:

  • costo del servizio: per quasi tutti i gestori è gratuito se acquistato entro il 31 dicembre 2016;
  • modalità di riconoscimento: praticamente tutti sono predisposti per l’impiego della firma digitale, della carta d’identità elettronica o della carta nazionale dei servizi, mentre alcuni di loro prevedono un riconoscimento di persona (Infocert e Poste Italiane), ed uno solo (Infocert) contempla un riconoscimento da remoto tramite webcam (servizio a pagamento);
  • modalità di autenticazione a due fattori: lo SPID livello 2 oltre a “username ” e “password” richiede anche un OTP su SMS, rilevando che due gestori ( Infocert e Poste Italiane) hanno sviluppato delle utili applicazioni per smartphone (iOS ed Android) che consentono di velocizzare la fase di autenticazione dell’utente.

 

 

www.spid.gov.it

 

 

A cura di Umberto Zanini, Dottore Commercialista e Revisore Legale

Comments are closed.