news

I trend del 2018: dal digitale alle nuove tecnologie

I trend del 2018: dal digitale alle nuove tecnologie

10/01/2018
Idee digitali

Cosa dobbiamo aspettarci da questo nuovo anno?

 

Dalla presenza sui social media all’arrivo della tecnologia 5G, abbiamo selezionato per voi quelli che si prospettano essere i trend in crescita nel 2018.

 

 

Social Media

Sul podio dei digital trend ritroviamo sicuramente le piattaforme social che continuano a rappresentare il canale più efficace per aziende e professionisti per raggiungere il proprio pubblico, ma non solo. Sono i luoghi per eccellenza in cui realizzare attività di Social Commerce e di advertising, sperimentare esperienze interattive e ascoltare gli utenti, monitorare la propria attività per migliorarla costantemente. Se è vero che Facebook è diventata una piattaforma a pagamento, è anche vero che offre strumenti di targeting sempre più precisi che ottimizzano al meglio i propri annunci. Dall’altro lato, social come Instagram, Snapchat e YouTube sono i principali canali su cui intercettare la “difficile” Generazione Z, rappresentata dai giovani nati dopo la metà degli anni Novanta.

 

Contenuti

Qualunque strategia di successo sui social media è caratterizzata dalla presenza di contenuti di qualità unici, in grado di creare valore, conoscenza e consapevolezza del brand, stimolando le intenzioni di acquisto e rafforzando il rapporto con i propri utenti. Come evidenziato su Smartinsights, il 70% delle persone preferisce conoscere un brand attraverso un articolo piuttosto che un annuncio. La migliore pubblicità è infatti creata sempre attraverso contenuti di qualità e un pensiero creativo in grado di valorizzarli.

 

Video

Per restare in tema di contenuti, sicuramente i video, come già anticipato, saranno sempre più in aumento. Ma al di là della viralità, quello che conta è realizzare dei contenuti che possano andare oltre le visualizzazioni per intercettare il pubblico che conta, utilizzando strumenti di analisi che tengano traccia delle conversioni ed evidenzino come i video possano portare effettivamente all’acquisizione e alla fidelizzazione dei clienti.

 

Customer Experience

Alla produzione di contenuti occorrerà affiancare una buona attività di Customer Experience perché l’esperienza del cliente sarà sempre più centrale. Questo significa avere una presenza online e offline capace di rispondere, anticipare le richieste e offrire informazioni complete. Ma soprattutto garantire un’esperienza personalizzata su tutti i canali, premiando la fedeltà dei propri clienti.

È un aspetto fondamentale se si considera quanto peso hanno i giudizi e le recensioni negative e la quantità di dati che ogni giorno le aziende ricevono dagli utenti.

 

Big Data

Nel 2018, infatti, la raccolta dei dati diventerà una priorità ancora più alta. Con i consumatori impegnati in conversazioni con i chatbot mentre fanno affidamento su dispositivi digitali per la maggior parte delle loro attività quotidiane, le aziende accederanno a un numero più vasto di dati personali. Se da un lato questo comporterà – come già avviene – una riduzione della privacy, al tempo stesso le pubblicità saranno più personalizzate portando a migliori risultati.

 

Intelligenza artificiale

L’intelligenza artificiale verrà incorporata in una gamma sempre più diversificata di applicazioni con scopi diversi ed entro la fine del 2018, diventerà molto probabilmente un elemento portante di numerose forme di tecnologia.

 

Ricerca vocale

Entro il 2020, il 50% di tutte le ricerche sarà vocale e dialogare in questo modo con intelligenze artificiali come i chatbot sarà molto più semplice. In pratica, saremo in grado di comunicare con i nostri dispositivi in modo più fluido e diventerà una priorità ottimizzare la ricerca vocale perfezionando il linguaggio.

 

Nuove interfacce

Il 2018 sarà quindi un anno importante per l’interfaccia utente; bisognerà ripensare al modo in cui interagiamo con le nostre app e i nostri dispositivi. Se da un lato non si potrà prescindere dai meccanismi di ricerca vocale, dall’altro vediamo come la navigazione da desktop è sempre meno utilizzata in favore di quella da mobile che sta prevalendo.

 

Mobile al centro

Quanto appena detto ci porta direttamente a sottolineare la necessità di realizzare una strategia digitale che sia sempre più pensata per mobile, soprattutto se consideriamo i video: entro il prossimo anno il 70% delle ricerche avverrà sui dispositivi mobile e la visualizzazione dei video da mobile supererà la quella da desktop.

 

5G

Nel frattempo ci si prepara al 5G. È possibile, infatti, che entro la fine del 2019 avremo una rete 5G che sarà dieci volte più veloce del 4G 5G Internet ha il potenziale per essere quasi 10 volte più veloce del 4G, rivoluzionando il modo in cui i consumatori utilizzano Internet e il modo in cui gli sviluppatori pensano alle app e ai contenuti in streaming. Il 2018 sarà quindi un anno di grande preparazione all’arrivo di una nuova generazione digitale.

 

 

 

 

 

 

Idee digitali è la nuova rubrica del portale Sistemiamo l’Italia, pensata con l’obiettivo di offrire agli studi professionali e alle PMI consigli utili su come utilizzare i social network e sfruttare le possibilità offerte dal web per migliorare la comunicazione digitale, apportando vantaggi alla propria professione.

A cura di Eggers 2.0.

Comments are closed.