news

Imprese in rete e distacco di personale

Imprese in rete e distacco di personale

27/04/2018
Gestione delle paghe

L’art. 30 del D.Lgs. n. 276/2003, al co. 1, dispone che l’ipotesi del distacco si configura quando un datore, per soddisfare un proprio interesse, pone temporaneamente uno o più lavoratori a disposizione di altro soggetto per l’esecuzione di una determinata attività lavorativa.

 

Il successivo co. 4-ter stabilisce che, se il distacco di personale avviene tra aziende che hanno sottoscritto un contratto di rete di impresa, l’interesse del distaccante sorge automaticamente in forza dell’operare della rete, necessitando comunque il sussistere degli altri 2 requisiti (temporaneità ed esecuzione di una determinata attività. A tale riguardo, il Ministero del lavoro (cfr. circ. 29 agosto 2013, n. 35) aveva – un po’ troppo affrettatamente, a nostro avviso – affermato che, ai  fini della verifica dei presupposti di legittimità del distacco, il personale ispettivo si limita a verificare l’esistenza di un contratto di rete tra distaccante e distaccatario.

 

A distanza di qualche anno, si è ora espresso l’INL (cfr. circolare n. 7/2018), che ha invitato i propri uffici a prestare la massima attenzione ai soggetti che offrono la possibilità di attuare un disacco illecito. L’elemento che deve essere verificato per primo è l’avvenuta iscrizione del contratto di rete nel registro delle imprese, contratto che deve avere come parti l’azienda distaccante e quella distaccataria.

 

Altra questione, assai rilevante peraltro, è quella legata al trattamento economico: il lavoratore, infatti, ha diritto al trattamento economico e normativo previsto dal contratto collettivo applicato dal datore di lavoro (distaccante, anche ove questi sia una società cooperativa) che procede all’assunzione. Tale contratto collettivo, ossia quello applicato al lavoratore da distaccare, infine, deve possedere i caratteri della maggiore rappresentatività comparativa di settore. Tempi duri, quindi, per i troppo “furbi”.

 

 

 

 

A cura di Alberto Bosco – Esperto di diritto del lavoro, Giuslavorista, Pubblicista de Il Sole24Ore. Consulente aziendale e formatore

Comments are closed.