news

La diffusione dei sondaggi nel Digital Marketing

La diffusione dei sondaggi nel Digital Marketing

27/11/2018
Idee digitali

Quando, come e perché utilizzarli

 

Negli ultimi anni abbiamo assistito ad un utilizzo sempre più crescente dei sondaggi online, perché sono senza dubbio uno strumento ottimo per poter avere dei feedback dal proprio pubblico nell’immediato.

I sondaggi sono delle indagini che possono essere realizzate a scopo conoscitivo per rilevare opinioni, preferenze e livelli di soddisfazione, oppure per prevedere e

capire in anticipo possibili atteggiamenti e situazioni future.

Ma vediamo nello specifico perché e come utilizzarli nel Digital Marketing.

  • Proporre un nuovo prodotto/servizio: è una strategia molto utile per quella che è una sfida sempre importante. Usando il sondaggio, infatti, possiamo chiedere subito ai nostri utenti/clienti cosa ne pensano e ricevere così i primi riscontri che ci permetteranno di intervenire, magari migliorando o semplicemente modificando alcuni aspetti del nostro nuovo prodotto/servizio.
  • Ricevere in generale opinioni sulla propria attività: al di là del lancio di qualcosa di nuovo, l’attività del sondaggio può essere realizzata con costanza per testare i pareri del pubblico, le loro posizioni, i loro gusti su quelli che sono i prodotti e i servizi offerti. È un modo per migliorarsi sempre e fidelizzare i propri clienti.
  • Interagire con la community: i sondaggi sono dei veri e propri contenuti che da un lato permettono di mettersi in contatto con la propria community, coinvolgendola attivamente e facendola crescere, e dall’altro aiutano a conoscerla meglio e ad assicurarle un ruolo centrale nella propria strategia di digital marketing, facendo sentire che il suo parere conta.
  • Condivisione: realizzare sondaggi aiuta anche nell’aumentare lo sharing, ossia il livello di condivisione, in particolare sui social media. Perché ogni utente che partecipa ad un sondaggio condivide spesso quei risultati rendendo partecipe anche la sua cerchia e aumentando così la conoscenza del brand presso un nuovo pubblico.

 

 Come si possono creare dei sondaggi online?

Nell’ambito dei social media è molto semplice perché quasi ogni piattaforma prevede la possibilità di farlo. Ecco alcuni esempi:

  • Twitter Polls è lo strumento di Twitter per realizzare sondaggi direttamente all’interno dei propri tweet. È molto semplice, prevede un massimo di quattro risposte e può durare da 1 giorno ad una settimana.
  • Facebook Sondaggi è semplice come Twitter, sia nelle caratteristiche che nell’utilizzo, si pubblica come uno status e permette di arricchire il proprio sondaggio con diversi tipi di contenuti (foto, gif…).
  • Stories di Instagram sono molto utilizzate per creare dei piccoli sondaggi che vengono in genere posizionati sulla foto oppure sul video appena caricato come Stories. Gli utenti possono rispondere al sondaggio, che prevede due risposte personalizzabili, e vedere i risultati in tempo reale.

 

Anche Google permette di creare sondaggi attraverso la funzione Moduli. Per farlo è importante avere un account Google, dopodiché le possibilità di personalizzazione saranno diverse. Sarà possibile scegliere tra vari tipi di domande, da quelle a risposta multipla, ai menu a discesa e alle scale lineari. Si possono aggiungere immagini e video di YouTube e vedere, al termine del sondaggio, le risposte raccolte in modo automatico e ordinate con informazioni e grafici in tempo reale.

Esistono anche alcune piattaforme che permettono di crearli anche gratuitamente, come ad esempio Doodle e Survey Monkey. Ma se avete bisogno di crearli sul vostro sito, ad esempio, esistono dei plugin che aiutano a farlo. Uno strumento a pagamento è OpinionStage che permette di creare sondaggi personalizzati sia su siti WordPress, sia su altri siti web integrando i sondaggi tramite codice HTML, iFrame o link di collegamento.

Tra gli aspetti positivi di questo plugin c’è la possibilità di integrare annunci pubblicitari all’interno dei sondaggi e permette anche di diffondere i sondaggi sui vari canali social. Inoltre, i sondaggi sono personalizzabili e i report che ne derivano sono molto dettagliati e ricchi di informazioni.

In conclusione, i sondaggi sono degli strumenti preziosi da tenere in considerazione a fini strategici. L’importante è non abusarne perché non bisogna dimenticare che non rappresentano l’unico strumento a disposizione e che offrono comunque una visione parziale di quelle che sono le opinioni del nostro pubblico. È importante che siano affiancati sempre da altri strumenti all’interno di una strategia di comunicazione mirata e ben pianificata.

 

 

Idee digitali è la nuova rubrica del portale Sistemiamo l’Italia, pensata con l’obiettivo di offrire agli studi professionali e alle PMI consigli utili su come utilizzare i social network e sfruttare le possibilità offerte dal web per migliorare la comunicazione digitale, apportando vantaggi alla propria professione.

A cura di Eggers 2.0.

 

Comments are closed.