news

LinkedIn: le prime novità del 2017

LinkedIn: le prime novità del 2017

25/01/2017
Idee digitali

Sempre di più negli ultimi tempi LinkedIn ha puntato tanto sui contenuti, sia spingendo Pulse – come abbiamo già visto – sia lanciando LinkedIn Learning, un portale di formazione professionale che offre a oltre 9mila iscritti corsi di aggiornamento basati sui contenuti di Lynda.com, la piattaforma di apprendimento online acquisita nel 2015.

 

L’idea – come ha sottolineato il CEO dell’azienda Jeff Weiner – è quella di aiutare i membri del social a ottenere tutte le competenze di cui hanno bisogno per essere sempre più competitivi, soprattutto nel digitale.

 

Altro lancio importante è stato quello di Salary, il tool che calcola quanto dovremmo guadagnare. Tutti gli iscritti possono farlo in modo anonimo, inserendo i dati dello stipendio, il ruolo ricoperto, l’area geografica e le competenze personali, l’istruzione e gli anni di esperienza maturati. In questo modo potranno scoprire quanto la propria posizione lavorativa viene remunerata in altri luoghi. Pur essendo attualmente disponibile solo negli Stati Uniti, in Canada e in UK, presto dovrebbe arrivare anche da noi.

 

Al tempo stesso, LinkedIn sta puntando sempre più sul mobile e gli ultimi cambiamenti riguardano proprio l’aggiornamento dell’interfaccia utente per rendere uniformi la versione desktop e mobile, e migliorare quindi anche l’esperienza di navigazione.

 

Ma quali sono nel dettaglio le principali modifiche introdotte? Diamo un’occhiata.

 

 

  • Un nuovo layout, più pulito e intuitivo, focalizzato sul portare in primo piano i contenuti e le conversazioni.

 

  • Un nuovo menù composto dalle voci Home, La mia rete, Lavoro, Messaggistica, Notifiche e Profilo che permetteranno un accesso rapido accesso a tutte le aree. Accanto a queste voci sarà presente la voce Altro da cui accedere ad un sottomenù per entrare nei Gruppi, in Slideshare, per pubblicare annunci di lavoro e inserzioni.

 

  • Il news feed, anch’esso rinnovato, sarà gestito da un nuovo algoritmo ottimizzato e dedicato alla condivisione di contenuti seguendo la logica di LinkedIn Pulse.

 

  • Il profilo, invece, sarà visualizzato sulla sinistra con una foto, la descrizione, il numero di visite e di visualizzazioni agli articoli pubblicati. Dal menù inoltre sarà possibile accedere al profilo cliccando sulla voce Me, dove visualizzare e modificare il profilo, impostare la privacy e accedere alle impostazioni generali, oltre che al centro assistenza e ad un account premium.

 

  • La chat sarà presente nella parte inferiore di ogni pagina, proprio come su Facebook. È previsto inoltre l’arrivo dei Chatbot, i famosi servizi di risposta automatizzata che grazie all’intelligenza artificiale risponderanno alle richieste degli utenti.

 

  • La ricerca all’interno di LinkedIn risulterà ottimizzata, rendendo più facile reperire offerte di lavoro, persone e contenuti. Per la versione gratuita, però, non sono previste le opzioni di ricerca avanzate ed anche lo stesso tagging sarà disponibile solo nelle versioni a pagamento.

 

 

Cliccando qui potrete vedere in video tutte le novità che stanno arrivando e prepararvi al meglio.

 

Idee digitali è la nuova rubrica del portale Sistemiamo l’Italia, pensata con l’obiettivo di offrire agli studi professionali e alle PMI consigli utili su come utilizzare i social network e sfruttare le possibilità offerte dal web per migliorare la comunicazione digitale, apportando vantaggi alla propria professione.

A cura di Eggers 2.0.

Comments are closed.