Innovazione digitale

Tempo di lettura:

Tempo di lettura:

Processo Amministrativo Telematico – Istruzioni operative per la sperimentazione

Da qualche giorno sono state pubblicate sul portale della Giustizia Amministrativa (il testo è disponibile a questo link) le istruzioni operative per la sperimentazione del Processo Amministrativo Telematico.
In pratica il Difensore, dopo aver provveduto al deposito cartaceo – presso l’Ufficio Ricevimento ricorsi (di un Tar o del CdS) – dell’atto introduttivo del giudizio correlato di documenti ed eventuali istanze, dovrà provvedere alla trasmissione telematica del modulo “deposito ricorsi” completo di atto e documenti in formato digitale.
Al ricorso depositato con modalità cartacea verrà attribuito il protocollo “Agid” e con il successivo deposito telematico verrà generato ed assegnato alla procedura il numero di Ruolo Generale.
In ordine alla datazione del deposito, per tutta la fase sperimentale, farà fede la data di assegnazione del protocollo “Agid” al deposito cartaceo.
Sul Portale dell’Avvocato sarà poi possibile visualizzare i dati de quibus attraverso l’accesso all’elenco dei ricorsi depositati e nel dettaglio fascicolo relativo ai ricorsi patrocinati.
Il Segretariato Generale della Giustizia Amministrativa precisa altresì che “tali informazioni saranno rese disponibili anche dopo la fase di sperimentazione, per conservare traccia dell’effettiva data giuridica di deposito del ricorso.”
Si precisa, infine, che anche per gli atti successivi al ricorso le metodologie di deposito resteranno le medesime.
 
A cura di Luca Sileni – Avv.to iscritto all’ordine di Grosseto referente informatico dell’ODA di Grosseto e Segretario del Centro Studi Processo Telematico

Email per categoria

Se vuoi essere aggiornato sui contenuti della rubrica "Innovazione digitale", lascia la tua mail.

Registrandoti confermi di aver letto ed accettato la privacy *