Processo civile telematico

Tempo di lettura:

Tempo di lettura:

Processo Civile Telematico in Corte di Cassazione al via dal 31 marzo

Nonostante i termini per l’inizio della sperimentazione a “doppio binario” dei depositi telematici presso la Corte di Cassazione civile non siano stati rispettati, la Direzione Generale per i Sistemi Informativi Automatizzati del Ministero della Giustizia è recentemente intervenuta estendendo il deposito telematico facoltativo ai procedimenti civili in Cassazione.

Come è noto lo scorso ottobre 2020 era stata tracciata la road map per l’avvio della sperimentazione dei depositi telematici presso la Corte di Cassazione civile. Gli originari termini per l’inizio della sperimentazione aperta con il così detto “doppio binario” – fissati al 15 gennaio 2021 – non sono stati però rispettati, ciò in virtù delle difficoltà nell’implementazione degli schemi atto per i depositi incontrate dai tecnici del Ministero della Giustizia.

La DGSIA, però, ha recentemente emanato il decreto 27 gennaio 2021, con il quale “ai sensi dell’articolo 221, comma 5, del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 luglio 2020, n. 77, è accertata presso la Corte suprema di cassazione l’installazione e l’idoneità delle attrezzature informatiche nonché la funzionalità dei servizi di comunicazione del settore civile per il deposito telematico degli atti processuali e dei documenti da parte dei difensori”. A decorrere dal prossimo 31 marzo 2021 – come previsto dall’art. 1 del decreto 27 gennaio 2021 – sarà quindi possibile depositare telematicamente (in via facoltativa e non obbligatoria), qualsiasi tipo di atto presso la suprema Corte di Cassazione.

In tal senso la DGSIA sta provvedendo al rilascio – a dire il vero abbastanza serrato – di varie versioni degli schemi atto per il deposito telematico che, proprio in questi giorni, sono arrivati alla versione numero 8. Si precisa che la norma in oggetto, comunque, avrà effetto solo fino alla fine del periodo emergenziale da Covid-19.

Email per categoria

Se vuoi essere aggiornato sui contenuti della rubrica "Processo civile telematico", lascia la tua mail.

Registrandoti confermi di aver letto ed accettato la privacy *