news

Social Streaming

Social Streaming

19/12/2017
Idee digitali

Come, dove e quando usarlo

 

È il momento dei video live e ci avviciniamo a un 2018 dove il live streaming, ossia la possibilità di trasmettere in diretta, sarà sempre più diffusa e utilizzata.

Come sappiamo, negli ultimi anni i video sono diventanti i contenuti dominanti e, stando all’indice di Cisco, nel 2020 il 75% del traffico dati mobile totale sarà costituto proprio da video.

Condividere esperienze è diventato molto più importante che condividere informazioni e la maggior parte dei canali social mette a disposizione modalità di live streaming che funzionano grazie a un valore aggiunto che solo questi strumenti possono offrire: il numero di utenti e l’interazione che si genera in uno spazio social. Solo Facebook, ad esempio, riesce a riunire miliardi di utenti in tutto il mondo coinvolgendoli attivamente.

 

Cosa e quando trasmettere? 

È fondamentale che lo streaming abbia uno scopo e che possa interessare davvero le persone che lo seguono. Per aziende e professionisti, è consigliabile utilizzarlo, ad esempio, nei seguenti modi:

  • Eventi in tempo reale

In questo caso, è importante mostrare quello che sta accadendo e provare a raccontarlo mostrando luoghi, persone coinvolte, oggetti e dettagli che possano risultare interessanti. È possibile anche orientare la diretta interagendo con gli utenti.

 

  • Sessioni di domande e risposte

A proposito di interazione, lo streaming può essere utilizzato per creare un appuntamento periodico con i propri fan in cui avviare una discussione su temi specifici. Gli utenti potranno così avere uno spazio per porre domande ed entrare in dialogo con aziende e professionisti.

 

  • L’azienda: luoghi e storia

Lo streaming può essere uno strumento ideale, se usato bene, per raccontare in modo diverso e immediato la propria azienda, attraverso pillole che svelano i suoi luoghi e un po’ di storia, i servizi e i prodotti offerti, il lavoro quotidiano e l’impegno di tutti i giorni. È un modo per conquistarsi la fiducia degli utenti, più propensi ad avvicinarsi ad un’azienda che si racconta e si mette in gioco.

 

  • Il backstage

Sullo stesso piano, si pone il dietro le quinte per mostrare quello a cui normalmente non si potrebbe accedere. È un piccolo regalo che contribuisce a rendere speciale la relazione con i propri clienti.

 

  • Interviste in diretta

Un’altra possibilità è quella di realizzare interviste che possano avere come protagonisti esperti, ma anche dipendenti e clienti. I primi per offrire consigli e approfondimenti, i secondi per dare delle testimonianze preziose che mostrano il lato umano dell’azienda.

 

*****

In generale e soprattutto quando si è alle prime prese con lo streaming, non bisogna aspettarsi di avere subito un vasto seguito. Bisogna essere pazienti e dare il tempo affinché le proprie attività abbiano una risonanza sui social.

Quello che si può fare è annunciare con anticipo che ci sarà uno streaming in un dato giorno e valutare bene il momento in cui farlo, in termini di giorni e orari lavorativi, per favorire una buona partecipazione.

 

Su quali social media trasmettere

Tutti i principali canali social offrono la possibilità di trasmettere in streaming. Su Facebook è sempre possibile andare in diretta ed è disponibile una Live Map, ossia una panoramica che mostra tutti i live in ogni parte del mondo nel momento in cui ci si collega.

Su Twitter lo streaming avviene attraverso Periscope, uno dei primi servizi deputati allo streaming video. In questo caso, non ci si rivolge solo ai propri followers ma, utilizzando gli hashtag degli argomenti di cui si parla, a tutti quelli che sono interessati a scoprirli.

 

Anche Instagram offre la possibilità di realizzare una diretta pubblica che può essere commentata, come negli altri casi, oltre che salvata come video.

 

YouTube invece è stato il primo a fare un passaggio in più, mettendo a disposizione la possibilità di raccontare storie a 360° e lo ha sperimentato subito all’interno di un grande evento, il Coachella Festival in California.

 

Se siete interessati a trasmettere su questo canale, ecco un link utile, dove trovare tutte le istruzioni per farlo nel migliore dei modi.

 

Oltre ai social citati, esistono anche altri canali di trasmissione interattivi tra cui, ad esempio, Agora, che offre un live stream bidirezionale, consentendo alle persone di chattare tra di loro.

 

 

 

 

 

 

 

 

Idee digitali è la nuova rubrica del portale Sistemiamo l’Italia, pensata con l’obiettivo di offrire agli studi professionali e alle PMI consigli utili su come utilizzare i social network e sfruttare le possibilità offerte dal web per migliorare la comunicazione digitale, apportando vantaggi alla propria professione.

A cura di Eggers 2.0.

 

Comments are closed.