news

Attivo il servizio di registrazione e rilascio del QR-Code

Attivo il servizio di registrazione e rilascio del QR-Code

20/06/2018
Digitalizzazione

E’ attivo dal 14 giugno scorso nell’area “Fatture e corrispettivi” del sito dell’Agenzia delle Entrate, il servizio di registrazione ove comunicare l’indirizzo telematico scelto per ricevere le fatture elettroniche dal SdI (Codice destinatario oppure indirizzo PEC), ed il servizio di generazione del  QR-Code, cioè un codice a barre bidimensionale riportante le informazioni del soggetto Iva quali la denominazione, la sede, la partita Iva, l’indirizzo telematico di ricezione delle fatture, etc.

L’accesso ai suddetti servizi avviene sul sito dell’Agenzia delle Entrate all’interno dell’area “Fatture e corrispettivi” (il servizio di generazione del codice QR-Code è anche all’interno del cassetto fiscale), ed è necessario avere le credenziali Spid, CNS (Carta nazionale dei servizi), Entratel o Fisconline.

E’ possibile poi delegare a uno o più intermediari di cui all’art.3 terzo comma del DPR 322/98 (dottori commercialisti, ragionieri e periti commerciali, consulenti del lavoro, associazioni sindacali di categoria, etc) la suddetta attività di registrazione dell’indirizzo telematico oltre che di ricerca e consultazione delle fatture elettroniche, tramite delega conferita sia attraverso Entratel/Fisconline, sia presentando l’apposito modello presso un qualsiasi Ufficio dell’Agenzia delle Entrate.

  • Servizio di registrazione dell’indirizzo telematico

Il servizio di registrazione dell’indirizzo telematico di ricezione delle fatture elettroniche, che potrà avvenire indicando il “codice destinatario” (se vi è in essere un canale di ricezione web service oppure FTP) oppure l’indirizzo PEC, consente al soggetto Iva di comunicare al SdI l’indirizzo scelto per ricevere le fatture elettroniche. Una volta che le fatture elettroniche arriveranno al SdI, l’indirizzamento si svolgerà tramite l’indirizzo telematico inserito in fase di registrazione ed abbinato alla partita Iva. L’indirizzo telematico può essere, in qualsiasi momento, modificato o cancellato dall’utente registrato.

 

  • Servizio di generazione del QR-Code

Il servizio consente di generare un codice a barre bidimensionale, da conservare su smartphone oppure su carta, riportante le informazioni del soggetto Iva, quali la denominazione, la sede, la partita Iva, l’indirizzo telematico di ricezione delle fatture, etc, e che consente ai contribuenti di mostrarlo ai fornitori al fine di permettere l’acquisizione in modo semplice e senza rischi di errore i dati per predisporre le fatture elettroniche. La generazione del QR-Code avviene nell’area “Fatture e corrispettivi” del sito dell’Agenzia delle Entrate oppure collegandosi  al proprio cassetto fiscale. Il codice che può essere generato su delega del contribuente anche da un intermediario, può essere salvato in formato immagine su smartphone oppure su carta.

Link: www.agenziaentrate.gov.it

 

 

Umberto Zanini, Dottore Commercialista e Revisore Legale

Comments are closed.