news

Le regole per i progetti di reinserimento lavorativo

Le regole per i progetti di reinserimento lavorativo

29/09/2016
Gestione delle paghe

La determinazione Inail n. 258/2016 disciplina il progetto personalizzato di reinserimento per garantire la conservazione del posto al disabile a seguito di infortunio o malattia professionale: il datore deve essere in regola con il DURC e l’iscrizione ai Registri o Albi obbligatori, non essere in liquidazione volontaria, né sottoposto a procedura concorsuale o a procedimento in corso (salvo il concordato con continuità aziendale); infine, il titolare o legale rappresentante dell’impresa non deve aver subito condanne definitive per omicidio colposo o lesioni personali colpose per violazione delle norme contro gli infortuni sul lavoro o le malattie professionali, salvo che sia stato riabilitato.

Le parti si impegnano a informare l’Inail di ogni circostanza relativa al reinserimento: per garantire la realizzabilità del progetto, la fase esecutiva va curata direttamente dal datore, tenuto conto che gli interventi devono incidere sull’ambiente di lavoro, sulle postazioni o l’organizzazione del lavoro, anche con riguardo alla formazione necessaria per svolgere la stessa o un’altra mansione.

Il datore elabora il piano esecutivo del progetto di reinserimento personalizzato, acquisendo 3 preventivi per ogni intervento: ogni preventivo va redatto nel rispetto, ove presenti, di listini e/o tariffari. Il piano esecutivo deve indicare: le modalità di realizzazione, la quantificazione dei tempi, chi eseguirà i lavori o fornirà i beni o servizi, le caratteristiche dei lavori, beni o servizi e il costo previsto, che è dato dalle spese di ogni intervento, comprese quelle accessorie o strumentali e indispensabili, e le eventuali spese per consulenze tecniche nel limite massimo del 10%. Infine, in caso di eventuali incongruenze il datore, in base alle indicazioni Inail, apporta le rettifiche o riallineamenti al piano esecutivo.

A cura di Alberto Bosco – Esperto di diritto del lavoro, Giuslavorista, Pubblicista de Il Sole24Ore. Consulente aziendale e formatore.

Comments are closed.