Processo civile telematico

Tempo di lettura:

Tempo di lettura:

PCT – Avvio delle comunicazioni e notificazioni digitali presso gli uffici del Giudice di Pace

Come riportato nel comunicato ufficiale della Fondazione Italiana per l’Innovazione Forense del CNF – integralmente reperibile a questo link – a partite dal 12 luglio 2019 la DGSIA (Direzione Generale Sistemi Informativi Automatizzati) ha avviato la terza fase della sperimentazione relativa all’invio di notificazioni e comunicazioni presso il Giudice di Pace.

Tale sperimentazione riguarderà tutti gli uffici ad eccezione di quelli della provincia di Trento, nonché quelli di Norcia, Buccino, Castel San Vincenzo e Bella.

Al fine di permettere l’utilizzo delle nuove funzionalità al personale di cancelleria, il SIGIP (Sistema informatico dei giudici di pace) è stato implementato aggiungendo specifici moduli che consentiranno l’invio delle comunicazioni via PEC ai difensori delle parti e ai CTU.

Questa ultima fase di sperimentazione consentirà di testare sul campo le funzionalità relative al flusso delle notificazioni e comunicazioni via PEC, permettendo poi la successiva emanazione del Decreto Ministeriale che, ai sensi dell’art. 16 comma 10 Decreto Legge 179/2012, attesterà il pieno funzionamento dei sistemi e consentirà il conseguente abbandono della carta.

La conclusione della sperimentazione relativa alle comunicazioni rappresenta, a tutti gli effetti, un passo importante verso la digitalizzazione degli uffici del Giudice di Pace e, conseguentemente, anche verso l’entrata in vigore del Processo Civile Telematico presso i GDP.

A cura di Luca Sileni – Avv.to iscritto all’ordine di Grosseto referente informatico dell’ODA di Grosseto e Segretario del Centro Studi Processo Telematico

Email per categoria

Se vuoi essere aggiornato sui contenuti della rubrica "Processo civile telematico", lascia la tua mail.

Registrandoti confermi di aver letto ed accettato la privacy *