news

Prestazioni occasionali: le ultime indicazioni Inps

Prestazioni occasionali: le ultime indicazioni Inps

13/09/2017
Gestione delle paghe

Con comunicato stampa dell’11 agosto, l’Inps, ricordando che le disposizioni che disciplinano le prestazioni di lavoro occasionale sono entrate in vigore il 24 giugno 2017, e che dal 10 luglio è operativa la piattaforma informatica che supporta la gestione del Libretto famiglia e del Contratto di prestazione occasionale, ha precisato che – con specifico riferimento al settore dell’agricoltura – la piattaforma tiene conto della diversa quantificazione dei compensi per tali lavoratori, consentendo di selezionare gli importi previsti dal contratto collettivo (cfr. tabella, redatta alla luce del messaggio Inps 12 luglio 2017, n. 2887).

 

Area professionale Misura del compenso minimo
Orario Giornaliero  (durata non superiore a 4 ore)
1a 9,65 euro 38,60 euro
2a 8,80 euro 35,20 euro
3a 6,56 euro 26,24 euro

 

A breve sarà anche possibile, solo per il settore agricolo, effettuare un’unica comunicazione anticipata di durata fino a 3 giorni, in alternativa alla dichiarazione giornaliera.

Per inciso, ricordiamo che, in agricoltura, le prestazioni occasionali sono ammesse solo se si tratta di pensionati di vecchiaia o invalidità; studenti con meno di 25 anni; disoccupati; percettori di prestazioni integrative del salario, di reddito di inclusione o altre prestazioni di sostegno al reddito; purché non iscritti l’anno precedente negli elenchi dei lavoratori agricoli.

 

Quanto ai versamenti, chi sceglie il mod. F24, può disporre delle somme non prima di 7 giorni bancabili; dal 31 luglio, però, gli utilizzatori possono effettuare i versamenti anche tramite Portale dei Pagamenti Inps (sezione Prestazioni Occasionali), con le modalità di pagamento elettronico “pagoPA” di Agid: le somme così versate sono disponibili in tempi più brevi.

 

Infine, sempre dal 31 luglio, per tutti gli adempimenti, è possibile avvalersi di intermediari; i lavoratori possono registrarsi anche tramite i patronati (tutti gli adempimenti possono essere svolti anche tramite contact center).

 

 

 

A cura di Alberto Bosco – Esperto di diritto del lavoro, Giuslavorista, Pubblicista de Il Sole24Ore. Consulente aziendale e formatore.

Comments are closed.