Lavoro e HR

Tempo di lettura:

Tempo di lettura:

Ammissione all’incentivo NEET: adempimenti del datore

Il datore deve inoltrare all’Inps, con il modulo on-line “NEET”, disponibile nel “Portale delle agevolazioni”, su www.inps.it, una domanda preliminare, indicando:

  • lavoratore assunto o da  assumere a TI;
  • regione e provincia di lavoro;
  • retribuzione mensile media, comprensiva dei ratei di 13a e 14a;
  • misura dell’aliquota datoriale oggetto di sgravio;
  • se intende fruire anche dell’esonero ex art. 1, co. 100 e ss., della legge n. 205/2017.

L’Inps consulta gli archivi informatici Anpal, calcola l’incentivo, verifica se vi è copertura finanziaria e informa, con comunicazione in calce al modulo di istanza, che è stato prenotato per il datore l’incentivo per l’assunzione del lavoratore indicato nell’istanza preliminare.
Il datore entro 10 giorni di calendario deve comunicare, a pena di decadenza, l’assunzione, chiedendo conferma della prenotazione: dall’inosservanza dei 10 giorni per la domanda definitiva consegue l’inefficacia della prenotazione precedente (si può presentare un’altra domanda).
Va fatta attenzione nel compilare i moduli Inps e le COB (Unilav/Unisomm) del rapporto per cui si chiede conferma della prenotazione. In particolare, devono corrispondere questi dati: codice fiscale di datore/lavoratore nonché tipologia del rapporto per cui spettano i benefici.
Dopo l’accantonamento definitivo delle risorse, l’importo è fruito in 12 quote mensili, ferma la permanenza del rapporto, salvi gli apprendistati con periodo formativo inferiore a 12 mesi.
 
 
A cura di Alberto Bosco – Esperto di diritto del lavoro, Giuslavorista, Pubblicista de Il Sole24Ore. Consulente aziendale e formatore

Email per categoria

Se vuoi essere aggiornato sui contenuti della rubrica "Lavoro e HR", lascia la tua mail.

Registrandoti confermi di aver letto ed accettato la privacy *